Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeLe donne nella storiaLE DONNE NELLA STORIA: MARGARET THATCHER (1925-2013)

LE DONNE NELLA STORIA: MARGARET THATCHER (1925-2013)

LE DONNE NELLA STORIA: MARGARET THATCHER (1925-2013)

Margaret Thatcher nacque il 13 ottobre 1925 a Grantham, nel Lincolnshire, in una famiglia di solidi principi religiosi e di fede protestante metodista; suo padre era droghiere e impegnato nell’attività politica e religiosa locale. Si laureò in chimica presso il Somerville College dell’università di Oxford; fin dall’università si occupò di politica, diventando presidente di un’associazione studentesca conservatrice. Dopo la laurea si impiegò come ricercatrice chimica presso la BX Plastics, un’industria di ingegneria per materiali plastici; in seguito, visto la passione verso la politica, conseguì anche una laurea in giurisprudenza.

Per seguire i suoi impegni politici, si trasferì a Dartford, nel Kent, dove lavorò presso una famosa industria conserviera del Regno Unito. A Dartford partecipò alle elezioni del 1950 e 1951 senza riuscire a sconfiggere il candidato del Partito Laburista, ma conquistando comunque molti consensi che ridussero il grande vantaggio che il Partito Labour deteneva in città. Proprio nel Partito Conservatore del Kent conobbe Denis Thatcher, che sposò nel 1951, convertendosi all’anglicanesimo.[

Nel 1953 alla coppia nacquero due figli gemelli, un maschio e una femmina. Nello stesso anno completò ulteriori studi e divenne avvocato fiscalista di professione. Nel 1982 intervenne nelle ricerche per ritrovare suo figlio, smarritosi nel deserto del Sahara durante il rally Parigi-Dakar. Nel 2004 il figlio, che viveva in Sudafrica, fu arrestato per il suo coinvolgimento in un tentativo di colpo di Stato in Guinea Equatoriale e questo turbò non poco l’equilibrio familiare dell’ex primo ministro britannico. È morta l’8 aprile del 2013 all’età di 87 anni a causa di un ictus nella sua suite presso l’Hotel Ritz nel centro di Londra.

Nel 1950 e nel 1951 si candidò per il Partito Conservatore nel collegio di Dartford, ma fu sconfitta con onore aumentando notevolmente i voti per il suo partito. Nel 1959 fu eletta alla Camera dei Comuni. Nel 1961 divenne Segretario parlamentare al Ministero delle Pensioni, carica che mantenne fino al 1964, quando i conservatori persero le elezioni; in seguito ottenne alcune cariche all’interno del partito. Da parlamentare fu una dei pochi conservatori a votare a favore della depenalizzazione dell’aborto e dell’omosessualità maschile; votò inoltre per il mantenimento della pena di morte durante le votazioni che l’avrebbero abolita e attaccò il Governo laburista di Harold Wilson per le sue politiche fiscali; dal 1967 divenne parte dello Shadow Cabinet, occupandosi di Trasporti e poi di Istruzione.

Nelle elezioni generali del 1970, fu rieletta nel suo collegio elettorale con una maggioranza di oltre 11 000 voti, mentre i conservatori prevalsero a livello nazionale. È stata nominata Segretario di Stato per l’istruzione e la scienza da Edward Heath il 20 giugno 1970.

Margaret Thatcher, divenuta Ministro dell’Istruzione, fu costretta a promuovere politiche spesso impopolari a causa dei tagli operati dal governo. Una di queste riguardava l’abolizione del latte gratuito nelle scuole per i bambini di età compresa tra i 7 e gli 11 anni. Questa impopolare misura, contro i bambini, le valse il soprannome di “Thatcher, the milk snatcher”.

Ottavia Luciani

 

Fine prima parte. Seguirà 17 dicembre 2021

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment