Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaLECCE: 4 INCIDENTI IN UN GIORNO?

LECCE: 4 INCIDENTI IN UN GIORNO?

LECCE: 4 INCIDENTI IN UN GIORNO?

 L’incrocio di viale dell’Università visto dagli occhi di chi lo vive da 37 anni.

Incrocio

Esiste da anni a Lecce un grosso problema che mette in crisi quotidianamente non solo la viabilità cittadina, ma soprattutto l’incolumità degli abitanti. È l’annosa questione dell’incrocio tra Viale dell’Università e viale Gallipoli.

Un punto della città ideato e realizzato su misura per il traffico degli anni settanta, ma che con il passare del tempo si rivela inadeguato come dimostrano i disagi, le lamentele e, purtroppo, anche incidenti gravi.

Incrocio2

Dopo l’ultimo sinistro, registrato solo pochi giorni fa, ho voluto incontrare chi lì, da ben trentasette anni, lavora e ha modo di osservare quello che succede come il signor Moscagiuli, titolare dello storico ‘Bar Rosso e Nero’, il quale ci ha confermato che per commercianti e residenti della zona è all’ordine del giorno, ormai, vedere piccoli e grandi incidenti che avvengono davanti ai loro occhi.

Ritengo che la politica abbia il dovere di individuare i problemi e ascoltare chi subisce le conseguenze di quei problemi, ogni giorno. Sono tante le note dolenti raccolte: segnali stradali poco chiari, segnaletica orizzontatale scolorita o del tutto assente, strisce pedonali da rivedere, l’ingombro del filobus, ma soprattutto c’è un grave problema di sicurezza da non sottovalutare considerato che il tratto rappresenta uno snodo cruciale.

Incontro con i commercianti

La prima cosa da fare, quindi, è prendere atto che un problema c’è: se in un punto della città si registrano almeno un paio di sinistri al giorno, significa essere in presenza di una grave anomalia. Di interventi ve ne sono stati tanti e tutti hanno purtroppo fallito. Prima di sprecare altre risorse pubbliche, occorre affrontare la faccenda. Serve un approccio scientifico. Con il mio lavoro – ad esempio – ho avuto la possibilità di organizzare il Congresso Mondiale di Ingegneria del Traffico, con professionisti provenienti da ogni angolo del pianeta che si sono confrontati attorno a tavoli tematici e che studiano da anni i flussi e le soluzioni per risolvere problemi come questo.

Il problema di quell’incrocio ‘maledetto’ va risolto una volta per tutte e, per evitare di raccogliere altri fallimenti, occorre affidarsi a chi saprebbe come fare a rimetterci al passo con i tempi, grazie anche alle risorse che la tecnologia ci offre.

Federica De Benedetto

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment