Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàLECCE: ACCESSIBILITÀ DELLE SPIAGGE LIBERE: APPROVATO IL PROGETTO PER 9 PERCORSI FISSI

LECCE: ACCESSIBILITÀ DELLE SPIAGGE LIBERE: APPROVATO IL PROGETTO PER 9 PERCORSI FISSI

LECCE: ACCESSIBILITÀ DELLE SPIAGGE LIBERE: APPROVATO IL PROGETTO PER 9 PERCORSI FISSI

La giunta comunale ha deliberato oggi l’approvazione del progetto definitivo “Accessibilità delle spiagge destinate alla libera balneazione delle persone con disabilità nelle marine leccesi”. Il progetto, finanziato con 137mila euro, consentirà l’installazione di nove percorsi fissi di accesso alle spiagge libere nelle marine di Torre Rinalda, Spiaggiabella, Torre Chianca e San Cataldo.

Si tratta di infrastrutture realizzate con materiali sostenibili, compatibili con il paesaggio costiero, facilmente amovibili, che definiranno in maniera stabile l’accesso alla spiaggia per tutti, consentendo alle persone con disabilità di raggiungere l’arenile e proteggendo i costoni dunari dal calpestio disordinato e dal conseguente deterioramento. Il progetto, infatti, prevede anche il posizionamento di palizzate frangivento in legno per la chiusura dei varchi nei cordoni dunari nelle vicinanze dei percorsi pedonali, al fine di favorire una regolamentazione degli accessi.

I percorsi pedonali, della larghezza di 2 metri, saranno sopraelevati rispetto al terreno e dotati di fasce corrimano. Alle due estremità del percorso saranno realizzate in legno due aree più larghe (circa 4 metri per 3) per consentire nella parte iniziale un più agevole raccordo con il piano stradale e nella parte terminale un’area di sosta, con il posizionamento di una panchina vista mare.

I percorsi pedonali saranno in tutto nove: tre a Torre Rinalda: in via Monza, in via Termini Imerese e in via Portonovo; due a Spiaggiabella, in via Taormina e in via Bibione; uno a Torre Chianca, in via Marebello; tre a San Cataldo, su lungomare Caboto, su lungomare Da Verrazzano e su lungomare Vespucci.

Oltre a migliorare l’accessibilità delle spiagge libere nelle marine, il progetto costituisce un elemento di riqualificazione urbana e ambientale per le sue funzioni di protezione del patrimonio naturalistico e per la maggiore facilità di fruizione delle spiagge che consente, d’estate e nel resto dell’anno.

I percorsi inclusi nel progetto, redatto dall’ingegner Enrico Ghezzi per il settore Lavori Pubblici del Comune, sono compatibili e allineati alle previsioni del Piano delle Coste della Città di Lecce, che è stato assunto come guida per la realizzazione dei percorsi e che esclude l’utilizzo di passerelle in plastica. Il progetto è stato inoltre sottoposto alla valutazione del Laboratorio comunale per l’Accessibilità che ha individuato alcune delle tipologie di intervento che andranno ad essere realizzate.

“Finora per garantire l’accessibilità delle spiagge del litorale il Comune ha adottato provvedimenti e soluzioni temporanee – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Marco Nuzzaci – con questo progetto, invece, andiamo a intervenire con vere e proprie infrastrutture che consentiranno in ogni stagione la possibilità per tutti di accedere alle spiagge della città. Questi primi nove interventi apriranno la strada ad altri, perché il nostro obiettivo è quello di rendere il mare per tutti, in tutte le stagioni”.

“Le passerelle sono un infrastruttura pubblica indispensabile per le spiagge di Lecce, per garantire a tutti il pieno godimento del mare – dichiara l’assessora alla Pianificazione urbanistica e marine Rita Miglietta – Con questa delibera continuiamo a potenziare  gli arenili delle dotazione che servono per migliorarne l’accessibilità, seguendo il delineato dal nostro Piano delle Coste, che non è soltanto la sommatoria di un numero di concessioni ma un disegno pubblico di fruizione e valorizzazione delle marine”.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment