Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportIL LECCE CON ALEXIS BLIN FA “DODICI”

IL LECCE CON ALEXIS BLIN FA “DODICI”

IL LECCE CON ALEXIS BLIN FA “DODICI”

L’arrivo di Alexis Blin, oltre che comportare delle importanti varianti nell’impostazione del reparto di centrocampo leccese, mi induce, come curiosità statistica, a fare un excursus negli annali della società giallorossa per vedere quanti calciatori francesi siano stati tesserati e come si sono comportati nell’indossare la maglia a noi salentini tanto casa.

Intanto devo rilevare che Blin sarà il dodicesimo calciatore di origini francesi a scendere nel nostro Salento per giocare in prima squadra. Il pioniere è Giacomo Saccheri, un classe 1921, difensore del Lecce in Serie C nella stagione 1941/1942. Altro difensore, ma questa volta nel campionato di serie A è Jean Pierre Cyprien con 58 presenze e 2 reti in due stagioni (1997/1998 e 1998/1999)

Un attaccante ed anche di buona qualità ed in definitiva di buon rendimento è stato il centravanti Pierre Alain Baclet, capocannoniere della Coppa Italia 2009/2010 grazie al poker messo a

segno nel 4-0 al Vico Equense e in gol 6 volte, tra cui in un’indimenticabile rimonta alla Reggina, nel corso della stagione però finì in panchina e nell’estate fu ceduto al Vicenza.

Con allenatore De Canio tra i calciatori ci fu la presenza di Bryan Berognoux, (2011/2012) presentato come trequartista dal piede vellutato ma che qui da noi rimase una promessa soprattutto a causa di una condizione fisica discutibile ed una collocazione tattica difficile da inquadrare. Acquistato nell’estate 2011 fu ceduto a gennaio 2012 con 11 presenze e nessun gol.

Nel corso dei campionati giocati in terza serie la serie di francesi a Lecce si apre con Ousmane Dramé, finito nei ricordi dei tifosi del Lecce non per quanto fatto in campo (solo 2 presenze) ma per un episodio di cronaca che lo vide protagonista con lo scippo a una prostituta.

Di nuovo un difensore, questa volta centrale, arriva dal Genoa stagione 2013/2014 per ripartire verso l’Albinoleffe nella stagione 2015/2016, Kevin Vinetot, per due anni centrale del Lecce di

Franco Lerda in C (36 presenze totali).

Per quattro stagioni consecutive dal 2013/2014 al 2016/2017 a Lecce ha giocato la punta esterna Abdou Doumbia che per ora risulta essere il francese con più presenze e più gol segnati.

“Doudou”, come fu soprannominato dai tifosi, ha, infatti, giocato, nel Lecce 110 partite siglando 18 reti e fornendo 23 assist ai compagni.

Sempre di nazionalità francese è la meteora che risponde al nome di Giannelli Imbula, compagno di Blin al Tolosa. La sua infelice esperienza in A con il Lecce (4 presenze e 1 gol nella sconfitta 5-1 in casa della Spal) si è registrata della stagione 2019/2020 ultimo campionato di serie A del Lecce. Imbula vanta delle presenze con la nazionale della Repubblica Democratica del Congo nonostante avesse già avuto delle presenze nelle selezioni under dei Bleus

Poco più che meteore sono da considerare i giovani Stephane Coqu (200/2001), portiere e padre del giovanissimo acquistato di recente dal Lecce, e i terzini Nicolas Laspalles (5 presenze nel 2003) e Philippe Billy che nel corso di tre stagioni (2001/2002 -2002/2003 e 2003/2004) ha totalizzato diciassette presenza totali.

Al calcio francese, il Direttore Corvino, già nei giorni scorsi ha rivolto le proprie attenzioni tesserando due giovani speranze:

Hugo Blondel (difensore francese classe 2003) e Thiago Coqu (attaccante francese classe 2003) provenienti dall’Olympique Marsiglia; entrambi sono arrivati nel Salento per rinforzare adeguatamente le fila della Primavera di Grieco

Ernesto Luciani

Condividi con:

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment