Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLECCE ALLENAMENTI ALLE 19.30 PER ABITUARSI ALLA PARTITA CONTRO IL MILAN

LECCE ALLENAMENTI ALLE 19.30 PER ABITUARSI ALLA PARTITA CONTRO IL MILAN

LECCE ALLENAMENTI ALLE 19.30 PER ABITUARSI ALLA PARTITA CONTRO IL MILAN

Ci avviciniamo a grandi passi al conto alla rovescia per il nuovo inizio di stagione, già perché dopo una sosta di tre mesi ripartire si avvicina di molto al cominciare di nuovo, più o meno ci sono le stesse incognite da scoprire gli stessi dubbi da risolvere. Liverani con i suoi uomini sta lavorando da qualche tempo per trovare la soluzione giusta al fine di recuperare quei 14 o 15 punti necessari per raggiungere quota salvezza. Ovvio nessuno prevede un cammino rose e fiori ci saranno diverse spine da cui non farsi rovinare ma nulla può essere deciso anzitempo. Tutti dovranno mettere il massimo impegno e con partite ogni tre giorni ci sarà spazio per tutti. Il Lecce giocherà lunedì prossimo ma già nel week end precedente 20 e 21 giugno saranno giocate le partite della 26^ giornata non disputate ed una in particolare ci interessa, la gara Torino-Parma.

Per far adattare al meglio i giocatori all’orario previsto per l’impegno contro il Milan,   Liverani sta facendo svolgere gli allenamenti alle ore 19:30, nell’ultima seduta capitan Mancosu è tornato ad allenarsi con il gruppo, mentre hanno lavorato a parte Deiola e Farias, con Dell’Orco convalescente dopo l’intervento subito.

Tra i giocatori animati da grande voglia può essere annoverato Gianluca Lapadula che peraltro vuole migliorare la sua quota gol fatti per stabilire un piccolo record personale

“Fisicamente sto bene, ho avuto qualche stop in questi giorni, ma nulla di importante. Ci stiamo allenando e sarà un bell’inizio, Sono sempre stato carico e in questo periodo ho lavorato molto sull’alimentazione e sull’allenamento di forza. Nonostante la preparazione in casa sul tapis roulant e quella in giardino devo dire che l’allenamento con la palla e con la squadra ha un’intensità del tutto diversa”

Poi Lapadula prosegue: “Ripartire è molto importante perché il calciatore vive per la prestazione della domenica. Abbiamo nuovamente un obiettivo da inseguire, anche se dopo la gara contro il Milan avremo poco tempo a disposizione per rifiatare”.

La salvezza è il principale obiettivo:

“Ripartiremo da dove avevamo lasciato, abbiamo dimostrato di essere un bel gruppo, una società solida, tutti uniti per raggiungere un unico obiettivo. Personalmente il mio punto fisso è la salvezza. In primis ci sono sempre i traguardi collettivi, anche attraverso il raggiungimento di quelli personali, ma ciò che conta di più è la salvezza”.

L’arma in più nella lotta per la salvezza:

“In un momento come questo penso che a fare la differenza ci penserà il gruppo. Ci saranno molte gare e in una situazione del genere solo la squadra può fare la differenza, lo abbiamo dimostrato più volte in campo e ritengo possa essere questa l’arma in più. Sarà tutto di nuovo in gioco come, però, lo era prima anche se la partenza conterà molto in questo mini campionato”.

Lo stadio vuoto sarà una strana sensazione:

“Rivedere il calcio è stato un bell’effetto, perché mi mancava. Anche se vederlo senza tifosi è stato strano, qualcosa di nuovo. Ho immaginato l’ingresso al ‘Via del Mare’ vuoto ed è un peccato perché il nostro stadio è stata sempre un’arma in più e c’è sempre stata tantissima gente a tifare. I supporter ci mancheranno, perché, sia in casa che in trasferta, sono sempre stati numerosi e hanno cantato dal primo all’ultimo secondo”.

L’avversario

“Il prossimo avversario, il Milan, in Coppa Italia mi ha fatto un’ottima impressione, hanno fatto una buona partita nonostante l’uomo in meno, mantenuto il risultato sullo 0-0, è una squadra che ha dimostrato di essere in buona forma nonostante i gap che conosciamo”.

Sarebbe bello segnare al “Diavolo”

“Per un attaccante è importante segnare, che sia il Milan o un’altra squadra. È importante partire bene e certamente scenderemo in campo per fare una buona prestazione, un’ottima prestazione e portare a casa punti”.

Le nuove regole e l’impatto sulla partita

“Un pensiero sulle nuove regole c’è stato da parte di tutti, però sul terreno di gioco lo sport è sempre quello, ci sono la palla e gli avversari, quindi penso che la ripresa sarà come tutte le altre volte, ma con un’atmosfera un po’ diversa”.

Ernesto Luciani

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment