Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaLECCE: AMMINISTATIOVE 2017 – FREDDEZZA E TENSIONE NEL CENTRO DESTRA

LECCE: AMMINISTATIOVE 2017 – FREDDEZZA E TENSIONE NEL CENTRO DESTRA

LECCE: AMMINISTATIOVE 2017 – FREDDEZZA E TENSIONE NEL CENTRO DESTRA

palazzo-carafa-

Non si è ancora in campagna elettorale ma in uno come nell’altro schieramento c’è grande fermento e gli attacchi dell’avversario vengono sempre rintuzzati anche se in maniera soft. Queta volta è il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, a prendere posizione sulle ultime note emesse, in particolare, dal Vice Sindaco Gaetano Messuti e dall’assessore Alessandro Delli Noci (vedi altra nostra nota odierna). Dice Perrone “Li conosco bene e mi sembra inverosimile che possano pensare a fare il gioco con il centro sinistra”, a proposito delle ripetute voci rispetto alla volontà degli avversarsi di coinvolgere, per le prossime elezioni, espressioni di centrodestra con chiaro riferimento al suo vice Messuti, ed all’assessore Delli Noci.

Oggi c’è stato un incontro tra i tre, durante i lavori di giunta, ma l’argomento non è stato oggetto di discussione, né di chiarimento

Strategia di Perrone di non alterare ulteriormente i rapporti, freddezza per poi decidere come chiedere il conto, certezza che qualcosa dovrà ancora avvenire o tattica per non generare maggior astio rispetto alla sua volontà di indicare il cognato Congedo? Di certo l’aria è tesissima anche nei rapporti con il deputato Marti che non avrebbe digerito gli ultimi atteggiamenti del Sindaco ed i bene informati dicono che anche il loro leader, Raffaele Fitto, non gongoli per queste polemiche ed ancor di più sarebbe indispettito del molto muoversi di Perrone come il suo non ultimo volere di incontrare domenica prossima Stefano Parisi in visita a Lecce ed invitato da Pagliaro e voluto da Vitali che nuovamente chiarisce i termini per la scelta del candidato sindaco per Lecce.

Per Vitali si deve parlare di nomi che allarghino la coalizione per questo hanno partecipato anche al tavolo del Ppe e Mazzotta chiarisce se hanno tanti candidati facciamo le Primarie interne un po’ come disse, mesi fa ai nostri microfoni, proprio l’onorevole Marti e lo stesso Monosi ma con la contrarietà di Messuti.

L’aria tesa potrebbe trovare una soluzione con un possibile intervento diretto di Raffaele Fitto così come gli stessi candidati sindaco, fecero proprio a Telerama il loro primo annuncio, Messuti e Monosi potrebbero affermare: perché si fanno altri nomi se non si sono mai candidati ufficialmente? Come dire: i Cor dicano chiaramente se bocciano le nostre esperienze per cui chiamano in causa Marti, Congedo e Delli Noci. La battaglia è appena iniziata

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment