Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLECCE: ANCHE IL CENTROCAMPO POTREBBE SUBIRE QUALCHE VARIANTE RISPETTO AL PASSATO

LECCE: ANCHE IL CENTROCAMPO POTREBBE SUBIRE QUALCHE VARIANTE RISPETTO AL PASSATO

LECCE: ANCHE IL CENTROCAMPO POTREBBE SUBIRE QUALCHE VARIANTE RISPETTO AL PASSATO

Oggi proverò a analizzare il reparto nevralgico di tutte le squadre. Quel reparto che, trovandosi tra gli altri due deve fungere da mediazione ed interazione con l’uno e con l’altro. Mi riferisco, ovvio, al reparto di centrocampo o mediano come vogliamo definirlo. Nel Lecce a fine stagione relativamente a questo settore di campo si avvertiva una certa serenità ovvero di scelte confermate, si pensava che Zan MAJER, Morten HJULAMD e John Gunnar BJORKENGREN sarebbero stati titolari incontrastati anche nel prossimo torneo supportati da Ljam HENDERSON che con Baroni dovrebbe tornare a recitare qualche metro più indietro, il macedone Boban NUKOLSON se dovesse restare, ed il capitano Marco MANCOSU che ha ancora voglia di restare a Lecce ma ha anche tanta nostalgia della sua Cagliari. Non ci sarà più il greco Pnagiotis TACHTSIDIS che dopo le bizze iniziali dello scorso anno ha dato un contributo alla corsa della passata stagione ma, sembra sia giunto al capolinea della sua carriera nel Lecce ed in Italia. Un’altra pedina che Baroni potrebbe utilizzare in questo reparto potrebbe essere, a destra PAGANINI, ed a sinistra Marcin LISTKOWSKI che ha fatto intravedere belle cose ad inizio stagione ma è stato messo ko da n infortunio da lunga degenza.

Tutto deciso allora? Nessuna novità se non qualche ritorno a vecchi ruoli già coperti (Henderson e Mancosu) sembrava così sino alle “voci” di mercato rimbalzate da Milano e dalla Francia.

Pantaleo Corvino, infatti, avvertita qualche possibilità di inserirsi in una piccola rottura tra il centrocampista Alexis BLIN (nella foto) e la sua società, l’Amiens, si è subito lanciato per cercare di portare a Lecce quel giocatore che ha tentato invano di tesserare per la Fiorentina qualche anno fa. Si tratta di un mediano difensivo di 25/anni, giovane capitano, che ha deciso di restare dopo due stagioni in Ligue 1. Blin, centrocampista di quantità, militava nel massimo campionato francese dal 2014/2015, annata in cui il Tolosa lo prelevò dalle giovanili del Le Mans, squadra della sua città natale. I colori giallorossi sono nel suo dna visto che i colori sociali del Le Mans sono infatti uguali a quelli del Lecce. Il giocatore dell’Amiens potrebbe firmare a breve un quadriennale con il Lecce. La decisione di sposare un nuovo progetto arriverebbe dopo 3 stagioni e 92 presenze. A Blin, Pantaleo Corvino si era già interessato quando era alla Fiorentina e in una operazione aveva ceduto alcuni elementi del centrocampo viola.

L’arrivo di Blin potrebbe dare l’avvio a qualche variazione nel reparto con l’eventuale cessione di Majer che sarebbe sostituito come funzione proprio dal “francese”.

Ernesto Luciani

 

Condividi con:

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment