Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliA LECCE, ARRIVA IL WORLD CAFE’

A LECCE, ARRIVA IL WORLD CAFE’

A LECCE, ARRIVA IL WORLD CAFE’

giovedì 4 dicembre 2021-Lecce – ex Convitto Palmieri

Prende forma, a Lecce il “Word Cafè” del CSv Br Le, con ospiti nazionali. Sono aperte le iscrizioni. Per iscriversi basta compilare il format online entro il 2 dicembre: https://forms.gle/DSTUnMcHhoTVpqBg7

I posti sono limitati. La partecipazione gratuita

Il Word Cafè, in collaborazione con l’associazione Contrabbando Speranza, rappresenta in un ambiente accogliente, un momento informale qual’ è un buon caffè prima e un aperitivo poi, attorno a cui sviluppare tematiche di alto profilo sociale, capaci di creare stabili realtà di crescita per il territorio e opportunità per i giovani. Il metodo è il confronto, l’acquisizione di buone prassi. Saranno con noi il CSV Trentino fautore di un progetto virtuoso quale il progetto #FuoriCentro, Casa delle AgriCulture e Trentino Solidale; con questi ultimi si affronteranno i temi delle comunità sostenibili, della tutela ambientale e dell’accessibilità alimentare nel periodo della transizione ecologica

Invitiamo tutti a partecipare a tale confronto strategico per il futuro delle nostre comunità

L’evento è riconosciuto dal Corso di Laurea di Area Pedagogica del Dipartimento di Storia Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento relativamente al rilascio dei CFU da utilizzare a discrezione dello studente per i laboratori o tirocini.

 

PROGRAMMA GIOVEDI’ 4 DICEMBRE

10:00-13:00 – Sala Teatrino – Convitto Palmieri

LA COMUNITA’ EDUCANTE

La comunità educante è l’insieme degli attori territoriali coinvolti nella crescita e nell’educazione dei minori. Famiglie, scuole, enti del terzo settore, privato sociale, parrocchie, istituzioni, società civile, ragazzi. Una comunità nella comunità che cammina con i più giovani favorendo il loro protagonismo e la loro crescita.

Programma:

10:15: Saluti e introduzione al tema: Luigi Conte – presidente CSV BrLe; Mirella Maturo e Giulia De Paoli  – CSV Trentino, progetto Fuori Centro

11:00: I tavoli del caffè. Avvio dei lavori nei world cafè divisi in tavoli.

12:15: restituzione in plenaria dei lavori prodotti nei tavoli e conclusione.

Qualcosa di più sui nostri ospiti:

Il CSV Trentino vanta una solida esperienza sulla Comunità Educante. Mirella Maturo e Giulia De Paoli ci presenteranno gli strumenti del KIT della comunità educante realizzati nell’ambito del progetto FuoriCentro.

#Fuoricentro: coltiviamo le periferie è un progetto di innovazione educativa che si rivolge a 3 territori del Trentino per sviluppare e consolidare il capitale sociale e psicologico dei ragazzi. Il progetto è stato l’unico in Trentino ad essere stato selezionato e finanziato per 3 anni all’interno del bando nazionale “Adolescenza – con i bambini” promosso dall’ Impresa sociale “Con i Bambini”.

#Fuoricentro vanta oltre 30 partner locali tra associazioni, cooperative, enti pubblici e privati ed andrà ad operare su 17 territori periferici della Provincia di Trento.

Link: https://www.fovoltn.it/Home/Fuoricentro

15:30-18:30

Sala I piano/ Biblioteca – Convitto Palmieri

COMUNITA’ SOSTENIBILI: LA TUTELA AMBIENTALE E L’ACCESSIBILITA’     ALIMENTARE 

La Commissione delle Nazioni Unite sull’ambiente e lo sviluppo definisce lo sviluppo sostenibile come quello che «soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i propri». Una sfida, questa, sempre più complessa. Rafforzare legami di comunità, prendersi cura delle terre, a partire da quelle abbandonate, cercare, creare cibo “buono” per tutti, favorire inclusione, porre attenzione all’ambiente attraverso azioni quotidiane e progetti innovativi. Azioni necessarie per il futuro delle nostre comunità.

Programma:

15:45: Saluti e introduzione al tema: Luigi Conte – presidente CSV BrLe -; Paola Medici  – Casa delle AgriCulture Tullia e Gino; Giorgio Casagranda –  TRENTINOSOLIDALE ODV.

16:30: I tavoli del caffè. Avvio dei lavori nei world cafè divisi in tavoli.

17:45: restituzione in plenaria dei lavori prodotti nei tavoli e conclusione.

 

Qualcosa di più sui nostri ospiti:

Casa delle AgriCulture Tullia e Gino è un’organizzazione di volontariato attiva nella difesa dell’agro-biodiversità, nelle pratiche di inclusione e nella sperimentazione di modelli inediti di restanza nei territori marginali. Opera dal 2012 con gli obiettivi di ridare vita ai terreni abbandonati, ripopolare le campagne, generare economia sostenibile e rafforzare i vincoli di comunità. Da anni lavoriamo quotidianamente e volontariamente, coinvolgendo cittadini, bambini, agricoltori, artisti, attivisti, ricercatori, per ripensare un modello olistico di sviluppo per la nostra comunità locale e in più in generale per la più ampia comunità territoriale. (dal sito www.casadelleagriculturetulliaegino.com).

TRENTINOSOLIDALE ODV è un’organizzazione di volontariato con personalità giuridica che opera sul territorio provinciale dal 2001 e che può essere identificata con 5 locuzioni: VOLONTARIATO, ACCOGLIENZA, INCLUSIONE, LOTTA ALLO SPRECO, SOSTENIBILITÀ. Con circa 330 punti di raccolta, 32 punti di distribuzione, 19 automezzi e 200 volontari attivi quotidianamente, l’associazione raccoglie ogni giorno lavorativo presso grandi e medi supermercati, piccoli esercenti e produttori locali le derrate alimentari eccedenti o non più commerciabili, o in confezioni danneggiate, o prossime alla scadenza e, previa selezione, ancora nella stessa giornata le distribuisce a tanti soggetti bisognosi, a famiglie e a utenti di circa 30 istituzioni e associazioni che operano con le categorie più svantaggiate (i dormitori, chi si occupa di donne sole o vittime di violenza, di soggetti fragili, di anziani, di italiani e stranieri economicamente deboli) garantendo così a centinaia di persone l’accesso al cibo, bene primario della vita quotidiana (dal sito http://www.trentinosolidale.it/).

I world cafè sono realizzati in collaborazione con l’associazione Contrabbando Speranza che ne ha curato gli aspetti organizzativi.

Contrabbando Speranza è un gruppo di giovani che opera nel Sud Salento. Terra conosciuta in tutta Italia più per i suoi paesaggi da cartolina e la sua musica, che per le origini della sua gente. Siamo dei meticci culturali, siamo figli dell’integrazione bizantina, siamo le tabacchine sfruttate nei campi, siamo i pescatori che silenziosamente salvano vite in mare. Ma la narrazione del diverso sta mettendo a dura prova la nostra tradizionale natura, che della contaminazione ne ha fatto tradizione. Per questa ragione, ripercorrendo le disubbidienze dei nostri avi, che si opposero alle tasse del sale, noi ci opponiamo all’intolleranza, contrabbandando forme di resistenza e alimentando speranze (dal sito https://www.contrabbandosperanza.it/).

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment