Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLECCE DOPO ASENCIO ASPETTIAMO LA “SORPRESA” DA CORVINO

LECCE DOPO ASENCIO ASPETTIAMO LA “SORPRESA” DA CORVINO

LECCE DOPO ASENCIO ASPETTIAMO LA “SORPRESA” DA CORVINO

Sul mercato, in uscita, ci sono Benzar, Pisacane e Paganini oltre al giovane Felici

Apre il calcio mercato ed il Lecce è già pronto ad annunciare il suo primo intervento per dare a Baroni ciò che il tecnico chiedeva: un vice Coda.

Il duo Corvino-Trinchera ha operato, come sempre, con la massima efficacia e, almeno sulla carta, ha pescato l’uomo giusto per il ruolo da coprire con Raul Asencio calciatore classe 1998, che già conosce il campionato di serie B per averci giocato più anni anche se in squadre diverse, che tra l’altro conosce per averci già giocato proprio quel collega di cui sarà il primo sostituto.

Non credo che possa definirsi un goleador, sinceramente, ma da notizie spulciate tra le varie cronache mi sembra che si sia in presenza di un giocatore utile per la squadra che poggia molto sulla caratteristica del saper tenere palla per consentire ai compagni di salire e quindi creare problemi agli avversari, bravo nel saltare l’uomo Asencio è anche capace di fornire gli assist necessari perché i compagni vadano in gol. Prestante da un punto di vista fisico alla scuola di Baroni saprà trovare modo e maniera per tornare utile al Lecce che con una sola mossa di mercato ha di sicuro ampliato le proprie soluzioni interne.

Ovvio che dal mercato il popolo dei tifosi si aspetti altro anche perché se Corvino e il fido Trinchera riusciranno a trovare sistemazione per quei giocatori ormai fuori dal progetto tecnico la società vorrà investire in qualche “occasione” o meglio ancora su qualche altro giovane già in grado di esibirsi con la prima squadra.

Tanto per citare un colpo basta ricordare l’arrivo di Hjulmand lo scorso gennaio. È stata sufficiente l’esplosione di questo interessantissimo giocatore per definire positivo un calcio mercato piuttosto numeroso (furono ben cinque gli arrivi). Insomma visto come ci ha abituati Corvino una sorpresa non è detto che ci sarà per forza, ma sperare che ci sia non è del tutto da tralasciare.

Intanto la squadra, il cui staff medico tiene sotto controllo le condizioni alla luce anche della diffusione della pandemia, continua a lavorare in vista dell’impegno di giovedì 13 quando allo stadio si giocherà il recupero della partita contro il Vicenza, una partita difficile ma che i giallorossi devono vincere.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment