Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLECCE: BUONE PROSPETTIVE IN CHIAVE PLAY OFF

LECCE: BUONE PROSPETTIVE IN CHIAVE PLAY OFF

LECCE: BUONE PROSPETTIVE IN CHIAVE PLAY OFF

Roberto Rizzo: “Mi è piaciuta la prova di carattere dei ragazzi…”

ROBERTO RIZZO

Anche questa partita non aveva alcuna importanza per la classifica, ma era tremendamente importante, invece, conoscere, attraverso gli episodi di Paganese – Lecce qual’era la condizione psico fisica del Lecce dopo trentasei giornate di gestione Padalino ed alla prima in giallorosso di Roberto Rizzo. Da ciò che è successo a Pagani., possiamo dire che di lavoro bisogna farne tanto per smaltire le “istruzioni” precedenti e far giocare la squadra con i criteri di Rizzo che vuole verticalizzazioni e velocità piuttosto che una serie di passaggi in orizzontale ormai già fin troppo noti a tutti gli avversari. SI è notato, ed era normale che così fosse, un Lecce ancora pieno di vecchie scorie (in particolare nel primo tempo) e col pensiero già rivolto ai prossimi play off; tuttavia dopo aver subito l’ennesimo gol su punizione, la squadra lentamente ha saputo risalire la china, non si è lasciata andare e alla fine ha riagguantato il risultato conquistando un punto utile più all’autostima che alla classifica, ormai blindata. Ci sono state, insomma, delle zone d’ombra ma nel complesso il giudizio finale della gara è più verso il favorevole per gli impegni che ancora attendono Lepore e i suoi compagni.

La pensa grosso modo allo stesso modo anche Roberto Rizzo che ha fine gara ha dichiarato: “Quest’oggi abbiamo giocato sul campo di una squadra che in forma che fa molto bene tra le mura amiche. E’ stata una bella gara, giocata a viso aperto soprattutto nella fase iniziale. Poi certamente l’inferiorità numerica che abbiamo subito ha sfavorito noi, non consentendoci di esprimere il nostro gioco appieno, e favorito la Paganese. Dopo qualche piccola difficoltà, ho visto una grande reazione da parte della mia squadra, che ha portato poi al meritato pari, e di certo non era impresa facile. Mi è piaciuta la prova di carattere dei ragazzi così come la tenuta fisica e l’intensità che hanno dimostrato fino all’ultimo minuto. Il mancato rigore per la Paganese? L’arbitro ha deciso così, come ha fatto nel finale con Caturano, a cui è stato negato un penalty. La nostra tattica ha oggi certamente risentito del rosso a Drudi, ma ho comunque provato e visto cose che ci potrebbero essere utili. Abbiamo una buona attitudine al palleggio che non dobbiamo perdere, ma al tempo stesso serve essere più cattivi oltre la prima linea del pressing e verticalizzare più spesso. I playoff? Non saranno facili. Affronteremo squadre forti e dovremo dare il massimo”.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment