Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLECCE CALCIO SI ALLARGA ANCHE ALL’ULTIMO SCORCIO DI GESTIONE SEMERARO L’ACCERTAMENTO FISCALE

LECCE CALCIO SI ALLARGA ANCHE ALL’ULTIMO SCORCIO DI GESTIONE SEMERARO L’ACCERTAMENTO FISCALE

LECCE CALCIO SI ALLARGA ANCHE ALL’ULTIMO SCORCIO DI GESTIONE SEMERARO L’ACCERTAMENTO FISCALE

Da quanto si evince dall’avviso di accertamento notificato nella sede della società Lecce Calcio, il 27 maggio scorso, le fatture contestate, servite, stando alle deduzioni dell’Ufficio delle Entrate e dalla SIAE, a creare un fittizio giro di pagamenti a favore di società del Nord Italia o/e in Romania ma tutte riconducibili al gruppo Tesoro. L’importo della cartella arriva ai 614/mila euro perché nel computo all’importo della reale evasione si assommano 40/mila euro di sanzione aumentata del 50% per recidività dell’illecito e gli interessi.

Perché si fa riferimento alla recidività d’illecito? Sempre stando a quanto scritto dagli  ispettori “violazioni della stessa indole sono state commesse nel triennio precedente, dal 2011 al 2013». Il tentativo di evadere il pagamento IVA avrebbe segnato anche l’ultimo anno dell’era Semeraro, e affidata, per il 2011-2012, ad una nota commercialista leccese.

L’Agenzia delle Entrate ha già trasferito carte e fatture staccate nel corso del 2013 e del 2014 alla Procura della Repubblica: per Tesoro, infatti, si configura il reato di “dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture inesistenti” e “dichiarazione infedele”.

Condividi con:
Valuta articolo

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment