Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàLECCE: CAPTALE DELLA CULTURA O DELL’ABBANDONO?

LECCE: CAPTALE DELLA CULTURA O DELL’ABBANDONO?

LECCE: CAPTALE DELLA CULTURA O DELL’ABBANDONO?

STRADE SPORCHE

Da oltre un mese le strade non vengono ripulite e i pedoni sono preoccupati per la loro incolumità. L’appello degli abitanti del rione San Lazzaro.

A Lecce per avere la sensazione di stare in un boschetto non è necessario fare molta strada, basta recarsi nel quartiere San Lazzaro, a pochi passi dal centro, quindi, che il vento degli ultimi giorni, ma si parla già di almeno un paio di settimane, ha reso molto simile ad un prato coperto di foglie caduche. Purtroppo la scena non è per nulla romantica o bucolica anzi. Perché i marciapiedi coperti da una coltre di foglie secche sono diventati molto pericolosi per i pedoni visto che su tali foglie, spesso umide, si scivola con una certa facilità. Così, allo scempio di un fossato, non di un Castello medioevale, ma di ciò che è diventata la vecchia Caserma Massa, dopo essere stata per anni zona parcheggio, si aggiunge lo scenario che presenta, in particolare, stando a quanto riferito da alcuni residenti, via G. Desa, sopra descritto.

scavo caserma massa

Forse sarebbe il caso che in zone alberate, di questi tempi, venga effettuata una pulizia più frequente e non come riferisce lo “Sportello dei diritti”, con periodicità quasi bimestrale (al momento da oltre un mese i percorsi stradali non vengono ripuliti dal fogliame caduto dagli alberi creando rischi e disagi ai passanti.

Gli abitanti lamentano infatti una mancanza di attenzione da parte della Amministrazione Comunale, alla luce dei pericoli che un tappeto di foglie bagnate dall’umidità e dalla pioggia stagionale può creare ai cittadini. Per di più, sottolinea Giovanni D’Agata dello “Sportello dei diritti”, il marciapiede presenta ormai da anni delle buche dove un tempo dimoravano bellissimi alberi, che non sono mai state messe in sicurezza.

Questo è dunque l’appello degli abitanti del rione, che chiedono al Sindaco più attenzione alla pulizia delle strade. Conclude D’Agata: “Ove questa scomoda situazione dovesse perdurare e arrecare danni a cose e persone, i cittadini danneggiati possono adire al Giudice di Pace chidendone il risarcimento”.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment