Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàLECCE: CELEBRATO IL PRIMO MATRIMONIO FRA PERSONE DELLO STESSO SESSO

LECCE: CELEBRATO IL PRIMO MATRIMONIO FRA PERSONE DELLO STESSO SESSO

LECCE: CELEBRATO IL PRIMO MATRIMONIO FRA PERSONE DELLO STESSO SESSO

I° MATRIMONIO GAY A lecce

Lecce oggi ha vissuto, sotto certi aspetti, una giornata storica. Nella sala Giunta di Palazzo Carafa è stata officiata la prima cerimonia di nozze gay. Con la rituale frase: “In nome della legge vi dichiaro uniti civilmente”. L’Assessore Andrea Guido ha sancito il matrimonio fra Giuseppe e Cosimo, i due protagonisti della vicenda.

La cerimonia delle nozze gay si sono celebrate, a porte chiuse ed è stata possibile con l’entrata in vigore della legge Cirinnà, che dallo scorso 5 giugno, ha riconosciuto diritti e doveri alle coppie gay con le unioni civili  e alle coppie di fatto con le convivenze.

Al fianco degli sposi solo parenti e amici, unici testimoni di una storia d’amore sbocciata nel 2006, a Bari. Dieci anni di relazione, di sorrisi e ostacoli, poi la proposta di matrimonio, in una delle città più romantiche d’Europa: Parigi.  E infine tappa il  coronamento della loro unione.

La cerimonia  è iniziata con la lettura del comma 11 della legge 76/2016: “Con la costituzione dell’unione civile tra persone dello stesso sesso le parti acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri; dall’unione civile deriva l’obbligo reciproco all’assistenza morale e materiale e alla coabitazione. Entrambe le parti sono tenute, ciascuna in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale e casalingo, a contribuire ai bisogni comuni”. E stata poi data lettura del comma 12: “Le parti concordano tra loro l’indirizzo della vita familiare e fissano la residenza comune; a ciascuna delle parti spetta il potere di attuare l’indirizzo concordato”. Infine la formula magica: “In nome della legge vi dichiaro uniti civilmente”.

Ora Ci saranno altri matrimoni per la definitiva affermazione di un diritto che spetta a tutti.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment