Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàLECCE: CONSULTE COMUNALI: APPROVATA LA COMPOSIZIONE

LECCE: CONSULTE COMUNALI: APPROVATA LA COMPOSIZIONE

LECCE: CONSULTE COMUNALI: APPROVATA LA COMPOSIZIONE

Il Consiglio comunale ha deliberato questa mattina all’unanimità la composizione delle quattro Consulte Comunali istituite dall’apposito Regolamento, approvato nel 2018, e incaricato il sindaco della loro prima convocazione, nella quale saranno eletti i presidenti. Le Consulte comunali sono quattro, composte ciascuna da nove rappresentanti di associazioni, volontariato, categorie professionali, organizzazioni sindacali, Enti ed Istituzioni individuati attraverso bando pubblico.

La prima consulta si occupa di Tutela della vita umana, della persona e della famiglia. Servizi socio sanitari, persone in situazioni di tossicodipendenza o altri condizionamenti, persone in situazioni di handicap e/o difficoltà di apprendimento, problematiche dell’immigrazione; la seconda di Programmazione sviluppo economico e tecnico scientifico, Industria Commercio ed Artigianato; la terza di Assetto e gestione del territorio, ecologia, ambiente e qualità della vita. Organizzazione degli Uffici, dei servizi e degli orari delle relative utenze; la quarta di Pari opportunità, istruzione, cultura, formazione professionale, sport e tempo libero (e problemi dei giovani).

Si può leggere la composizione delle Consulte sul sito istituzionale, a questo link: https://www.comune.lecce.it/amministrazione/consulte-comunali

“La delibera di oggi colma un vulnus di partecipazione ventennale, in quanto le consulte, previste nello Statuto comunale dal 2001, erano mai state formalmente istituite, regolamentate e composte – dichiara il sindaco di Lecce Carlo Salvemini – Con questo provvedimento, al quale andrà ad affiancarsi l’elezione dei comitati di quartiere, andiamo a costituire istituti stabili che rafforzano il senso di appartenenza ai destini della comunità e alle scelte che l’amministrazione compie fornendo ai cittadini la possibilità di essere più presenti, sensibili, informati, motivati. Perché la politica è ciò che avviene tra un’elezione e un’altra.  In Consiglio ho voluto richiamare per analogia l’esperienza felice degli orti urbani realizzati nel quartiere Stadio: l’amministrazione li ha realizzati, affidandoli alla comunità. Ma gli orti vivono perché quotidianamente i cittadini se ne prendono cura, li annaffiano, ne raccolgono i frutti. Le consulte sono come gli orti, spetterà ai loro componenti tenerle vive. Ringrazio i consiglieri comunali che dal 2017 hanno reso possibile il raggiungimento di questo obiettivo strategico, per l’amministrazione e per la città, l’assessore Christian Gnoni che lo ha seguito e curato con scrupolo, i funzionari comunali che hanno lavorato al suo raggiungimento”.

“Da oggi tanti cittadini attivi avranno finalmente un luogo istituzionale nel quale spendere la propria energia propositiva e attiva al servizio della comunità, rendendo il Comune di Lecce una istituzione più aperta e inclusiva, capace di generare nuovi luoghi di partecipazione e anche di formazione politico-istituzionale, perché andare a fondo dei problemi, conoscerne l’iter, confrontarsi puntualmente con gli amministratori sarà sicuramente una esperienza importante per i cittadini che faranno parte delle Consulte – dichiara l’assessore agli Affari Generali Christian Gnoni – Luoghi stabili di confronto e partecipazione, se vissuti con la giusta disponibilità a dare il proprio contributo propositivo, arricchiscono l’attività amministrativa e il bagaglio di esperienze di chi vi prende parte”.

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment