Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliLECCE: DUPLICE EVENTO PER IL FINISSAGE DELLA MOSTRA VISIONI.

LECCE: DUPLICE EVENTO PER IL FINISSAGE DELLA MOSTRA VISIONI.

LECCE: DUPLICE EVENTO PER IL FINISSAGE DELLA MOSTRA VISIONI.

IMG_20160908_180317

L’arte ha occhi ben aperti più del giorno di Luigi e Maurizio Martina. L’eredità dei Martina raccontata dallo storiografo Mario Cazzato. Visioni poetiche reading a due voci con Giuseppe Semeraro e Fabiana Lubelli

Sabato 24 settembre ore 20 – Lecce, Palazzo Castromediano Vernazza

Un duplice evento – “Visioni poetiche” il reading a due voci, anticipato dalla lezione dello storiografo Mario Cazzato “L’eredità dei Martina” chiuderà sabato 24 settembre, a partire dalle ore 20,  la mostra ” L’arte ha occhi ben aperti più del giorno” di Luigi e Maurizio Martina allestita a Lecce nelle sale di Palazzo Castromediano Vernazza.

La mostra, organizzata dall’associazione culturale non profit “Le Ali di Pandora” in collaborazione con la casa editrice “Il Raggio Verde” e con il Patrocinio della Città di Lecce sta ottenendo un grande consenso di critica e di pubblico.I tantissimi visitatori, tra turisti e appassionati d’arte, che in questi giorni hanno visitato la mostra hanno potuto ammirare oltre cento opere, distribuite sui due piani del bellissimo palazzo storico nel cuore di Lecce che raccontano in una sorta di antologica i percorsi artistici dei due fratelli, originari di Monteroni e formatisi entrambi all’Accademia di Belle Arti di Roma, ma anche l’originalità di un percorso espositivo che racchiude e presenta un vero e proprio confronto generazionale.
Sarà questo confronto al centro dell’intervento dello storiografo Mario Cazzato che nell’evento di finissage, sabato 24 settembre ore 20, parlerà dell’eredità dei Martina evocando il ricordo dell’arte del nonno Luigi Martina, maestro scalpellino, nato nel 1892 ad Arnesano di cui ci sono numerose testimonianze di opere tra l’altro nella Villa Reale di Lecce, e in nobili casate come quelle del conte Fumarola, del nobile Lopez y Royo. Quasi come in un passaggio del testimone il nonno ha ispirato lo zio paterno e il padre dei fratelli Martina, figli d’arte, così come lo è oggi il giovane Alessio Martina di cui sono esposte per la prima volta alcune opere.

A seguire, dalle ore 21, “Visioni poetiche” reading a due voci con i poeti Giuseppe Semeraro e Fabiana Lubelli. Non poteva che chiudersi con le suggestioni della scrittura la mostra che ha trasformato le sale del Vernazza in un labirintico contenitore emozionale in cui srotolare il filo dell’arte che tesse visioni e suoni. Un finissage nel segno della poesia, dunque, dall’immagine alla parola che arriva dritta al cuore: dai testi dei libri, editi dalla casa editrice Il Raggio Verde,  “Due parole in croce” di Giuseppe Semeraro (giunto alla seconda ristampa), “Con me”  libro d’esordio della poetessa brindisina Fabiana Lubelli alle poesie inedite dell’artista Maurizio Martina.

Intanto la mostra prosegue con grande successo di critica e di pubblico fino al 24 settembre e potrà essere visitata tutti i giorni fino al 24 settembre con orario: tutti i giorni dalle 17 alle 20:30. Sabato e domenica anche la mattina dalle 10 alle 12. Ingresso libero.

Per l’occasione è stato realizzato un numero speciale della rivista “Arte e Luoghi” partner dell’evento. Si ringraziano altresì per il loro sostegno: la Banca Popolare Pugliese, l’Ostrica Ubriaca, Digital Copy

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment