Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliLECCE: “ERN-APULIA3” LA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI E DELLE RICERCATRICI

LECCE: “ERN-APULIA3” LA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI E DELLE RICERCATRICI

LECCE: “ERN-APULIA3” LA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI E DELLE RICERCATRICI

IL 26 SETTEMBRE 2021 SPETTACOLO TEATRALE INEDITO “DELL’UMANO INFINITO” AL TEATRO APOLLO

IL 27 SETTEMBRE INCONTRO CON IL PROFESSOR SILVIO GARATTINI NELLA BASILICA DI SANTA CROCE

Gli appuntamenti organizzati in occasione della “European Researchers’ Night”, promossa in Puglia grazie al progetto “ERNApulia3” coordinato dall’Università del Salento, continuano a Lecce nei prossimi giorni: il 26 settembre 2021 con l’opera teatrale inedita “Dell’umano infinito” al Teatro Apollo, e il 27 settembre con un incontro con il professor Silvio Garattini, scienziato e farmacologo, fondatore dell’IRCCS “Mario Negri”.

L’opera teatrale “Dell’Umano Infinito”

Domenica 26 settembre 2021, alle ore 20 al Teatro Apollo di Lecce, andrà in scena l’opera teatrale inedita “Dell’umano infinito”. Ingresso gratuito prenotandosi sul sito www.ern-apulia.it o su Eventbrite. In collaborazione con TRMH24, lo spettacolo sarà trasmesso nei giorni successivi anche sul canale 16 del digitale terrestre in Puglia e Basilicata e sul 519 SKY in tutta Italia.

«Anche quest’anno, dopo il successo riscontrato l’anno scorso con la messa in scena di “Copenhagen” di Michael Frayn, abbiamo deciso di proporre uno spettacolo teatrale di argomento scientifico», spiegano i docenti UniSalento Anna Maria Cherubini e Giuseppe Maruccio, «Quest’anno si tratta di uno spettacolo originale che narrerà la parabola umana e scientifica del “nostro” Ennio De Giorgi e di Grigori “Grisha” Yakovlevich Perelman».

Prodotto in collaborazione con URA Teatro, di e con Fabrizio Pugliese e Fabrizio Saccomanno e con le musiche di Giorgio Distante, “Dell’umano infinito” è dunque il racconto di due grandi matematici. Dicono gli artisti: «Due genialità, apparentemente distanti tra loro: Ennio empatico, aperto alla discussione e allo scambio, Grisha chiuso e isolato, eppure entrambi capaci di trasformare problemi complessi in soluzioni eleganti. La parola che più abbiamo sentito pronunciare dai matematici e dalle matematiche con cui abbiamo parlato del loro lavoro è ‘bellezza’. E noi proveremo a raccontare questa bellezza, utilizzando un’altra lingua che non è la matematica, ma quella di un altro “sapere”, il gioco del teatro».

La consulenza scientifica è di Paolo Antonini, Anna Maria Cherubini, Rocco Chirivì e Antonio Leaci dell’Università del Salento e di Nicola Ciccoli dell’Università degli Studi di Perugia; per la produzione dell’opera è stata consultata anche Annadina De Giorgi, nipote del matematico salentino.

L’incontro con Silvio Garattini

Lunedì 27 settembre, alle ore 19 nella Basilica di Santa Croce, è in programma l’incontro “Dialogo sul futuro della nostra salute: l’importanza dell’attenzione all’altro”. Silvio Garattini, fondatore e Presidente dell’Istituto di ricerca farmacologica “Mario Negri”, dialogherà con il professor Giuseppe Gigli, Direttore del CNR Nanotec. Interverrà don Flavio De Pascali. I lavori saranno introdotti e moderati da Marco Ferrazzoli (Ufficio Stampa CNR, Roma).

«Le difficoltà e le sofferenze che hanno caratterizzato la pandemia da Covid-19 hanno messo in risalto i punti di debolezza del Servizio Sanitario Nazionale: un bene straordinario per valorizzare il quale il professor Garattini propone idee e soluzioni per garantirne la sostenibilità e salvaguardare il futuro della nostra salute», spiegano gli organizzatori, «Con il professore parleremo di salute, farmaci, prevenzione, cure, responsabilità. Un dialogo ricco di riflessioni sulla scienza, sulla società, la formazione e la comunicazione nel campo della scienza della vita, l’importanza dell’attenzione verso l’altro».

L’evento rientra nella rassegna divulgativa “Jam session Nanotec: note di scienza su scala nanometrica”, un progetto CNR Nanotec di Gabriella Zammillo, realizzato in collaborazione con Liberrima.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment