Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàLECCE: INGIUSTE LE MULTE ELEVATE AGLI AUTOMOBILISTI CON I NUOVI PHOTORED

LECCE: INGIUSTE LE MULTE ELEVATE AGLI AUTOMOBILISTI CON I NUOVI PHOTORED

LECCE: INGIUSTE LE MULTE ELEVATE AGLI AUTOMOBILISTI CON I NUOVI PHOTORED

Sportello dei Diritti: “Sindaco le annulli”

Oggetto della critica dell’associazione guidata da Giovanni D’Agata sono le multe per aver oltrepassato la linea di canalizzazione senza passare con il rosso.

iudizi molto critici da parte dello Sportello dei Diritti verso l’Amministrazione comunale di Lecce accusata di battere cassa da tanti automobilisti che, dopo l’installazione di nuovi photored su 6 incroci della città, si sono visti recapitare a casa delle multe. il Presidente Giovanni D’Agata invoca un annullamento delle multe per chi ha superato la linea di canalizzazione delle corsie senza però passare con il rosso.

Secondo l’associazione, infatti, le multe oggetto di critica andrebbero contro il “buon senso”: si tratterebbe di automobilisti sanzionati non perché passati effettivamente con il semaforo rosso ma solo per aver superato, anche lievemente, la linea di canalizzazione delle corsie. Sono tantissimi i cittadini che si sono rivolti allo Sportello dei Diritti proprio per questo motivo.

“La conseguenza? Centinaia se non migliaia di verbali ai sensi dell’articolo 146 comma 2 del Codice della Strada che se non sono già arrivati, nei prossimi giorni finiranno nelle buche delle lettere di tanti automobilisti per importi variabili tra un minimo di euro 46,15 ad un massimo, se pagati nei 60 giorni di euro 58,75 oltre alla necessaria comunicazione del conducente con la decurtazione di 2 punti dalla patente di guida per ogni infrazione”.

“Prima che i cittadini perdano la pazienza e sono tantissimi quelli che ci hanno già segnalato il problema e prima ancora che s’inondi la Prefettura ed il Giudice di Pace di Lecce di ricorsi, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, rivolge un accorato appello al sindaco di Lecce perché intervenga immediatamente e segua l’esempio dell’amministrazione comunale di Genova che per un caso identico ha annullato le medesime sanzioni”.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment