Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLECCE-INTER SCONTRO IMPARI DA AFFRONTARE CON LA MASSIMA DECISIONE E SPERARE…

LECCE-INTER SCONTRO IMPARI DA AFFRONTARE CON LA MASSIMA DECISIONE E SPERARE…

LECCE-INTER SCONTRO IMPARI DA AFFRONTARE CON LA MASSIMA DECISIONE E SPERARE…

Domani, si inizia la seconda parte del calendario, quello delle rivincite, ovvero la fase discendente del campionato. Il Lecce si ritrova ad affrontare nuovamente una delle protagoniste dell’attuale torneo, l’Inter di Antonio Conte, un leccese che torna al “Via del mare” ancora una volta da avversario, dopo averlo frequentato come calciatore emergente della formazione giallorossa. Per affrontare una squadra come l’Inter di quest’anno, trasformata e galvanizzata da Conte, e sperare di batterla ci vorrebbe una formazione molto più dotata, sotto l’aspetto tecnico, di quanto possa essere il nostro Lecce peraltro bersagliato da una falcidia di infortuni, non gravi ma reiterati nel tempo, che condizionano e non poco il tecnico nelle scelte da fare.

Questo, però, sotto un certo punto di vista può essere un punto a favore della squadra leccese che, in prarica, può solo guadagnare dal risultato finale del match. Un pareggio o, udite udite una clamorosa vittoria sui campioni interisti, farebbe gridare al miracolo, una sconfitta non farebbe clamore. Quindi ragazzi, buttate alle spalle ogni tremore e senza alcun timore reverenziale affrontate i famosi Lautaro o Lukaku con decisione, con spirito battagliero ed alla fine vedremo se una volta tanto Davide riuscirà a battere il Golia di turno.

Dalla parte del Lecce ci sarà, anche domani, come in tutte le altre precedenti diciannove partite il sostegno di un pubblico caldo e corretto che saprà sovrastare con la forza delle proprie ugole all’incitamento che non mancherà agli ospiti da parte di qualche migliaio di tifosi cui però deve esser data la massima libertà di espressione.

La partita sarà dura e difficile dal primo al novantesimo e passa minuto di gioco, a Mancosu e compagni non dovrà mancare per tutto il tempo la massima concentrazione perché contro campioni come quelli nerazzurri non si può concedere nulla senza essere puniti.

Poi dopo la partita si vedrà anche perché da lunedì arriveranno altre forze fresche: Acquah e forse Saponara per tentare di conquistare quei punti che consentano al Lecce di tagliare il traguardo della salvezza:

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment