Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportIL LECCE HA FATTO LA SUA SCELTA: È RAUL ASENCIO IL VICE CODA

IL LECCE HA FATTO LA SUA SCELTA: È RAUL ASENCIO IL VICE CODA

IL LECCE HA FATTO LA SUA SCELTA: È RAUL ASENCIO IL VICE CODA

Il calcio mercato di gennaio partirà ufficialmente domani ed il Lecce è già pronto a depositare in Lega copia del contratto con cui legherà ai colori giallorossi quel giocatore da tutti invocato come il vice Coda.

Pantaleo Corvino e Stefano Trinchera non hanno aspettato e lavorando sotto traccia si sono assicurati le prestazioni sportive di Raul Asencio calciatore ispano-brasiliano che ha al suo attivo una già più che interessante conoscenza con il calcio nostrano e in una delle sue stagioni italiane ha già avuto modo di giocare con Massimo Coda, nel Benevento (vedi foto).

Raul Asencio, classe 1998, in Italia, ha vestito le maglie di Avellino, Benevento, Pisa, Cosenza, Pescara e SPAL

Per l’arrivo ufficiale in giallorosso dello spagnolo mancherebbero solo le firme che potrebbero arrivare già da domani.

Sarà, quindi, Raul Asencio il primo acquisto del mercato invernale del Lecce. Lo stesso Asencio in un’intervista rilasciata a Tuttomercatoweb.com solo pochi giorni addietro espresso il suo fermo desiderio di tornare a giocare nel campionato italiano nella speranza di realizzare il sogno, solo sfiorato col Genoa, di esibirsi nel massimo torneo nazionale.

Sono giunto alla decisione di rescindere il contratto che mi legava all’Alcorcon perché non mi sentivo a mio agio, non stavo bene e non mi sembrava che il gioco attuato dalla squadra fosse quello adatto alle mie caratteristiche. Avevo scelto di tornare in Spagna per una mia scelta di cuore. Dopo sette anni in Italia, lontano dalla famiglia e dagli amici fin dai 16 anni, decisi di tornare a giocare a casa. Avevo offerte anche importanti, anche un club di Serie A si era fatto avanti ma già avevo fatto questa scelta, volevo fare le cose bene qui. Poi però non sai mai dove vai, non sai che vai a finire nell’ultima in classifica. Mi sono pentito. In Italia so che sono sempre stato bene, quello è il mio gioco. Aspetto la chiamata giusta, rigorosamente dall’Italia. Fisicamente sto bene, mi sono allenato con l’Alcorcon fino al 21 dicembre e tornerò ad allenarmi in questi giorni con un preparatore”.

Asencio ha concluso con una precisazione che piacerà ai tifosi leccesi: “Anche se qui (in Spagna) all’Alcorcon parlano di me come di un fallimento io so che ho realizzato in poche gare 2 gol e 2 assist, sono i numeri più importanti della squadra. Il miglior marcatore ha realizzato 3 gol, di cui 2 su rigore”.

Intanto, però, c’è da annotare che il Covid gira ancora pericolosamente e dopo gli ultimi test effettuati dai calciatori giallorossi ad uno dei due “positivi” diventato “negativo” si contrappongono altri due casi di “positivi” destando qualche ansia all’interno.

La ripresa delle gare è fissata per il 13 gennaio ed il Lecce contro il Vicenza vuole e deve conquistare una vittoria che lo riporterà al secondo posto in classifica alla pari col Brescia alle spalle del Pisa.

Ernesto Luciani

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment