Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàLECCE: IL PRONTO SOCCORSO DEI POVERI CHIEDE UN PICCOLO DEPOSITO

LECCE: IL PRONTO SOCCORSO DEI POVERI CHIEDE UN PICCOLO DEPOSITO

LECCE: IL PRONTO SOCCORSO DEI POVERI CHIEDE UN PICCOLO DEPOSITO

L’eccezionale opera di solidarietà svolta dalle tante associazioni di volontariato in conseguenza della gravità del momento, l’emergenza dapprima sanitaria ora è diventata emergenza socio economica sta andando incontro ad una fase di precarietà in rapporto alle aumentate necessità logistiche per svolgere il servizio di sostegno ai meno abbienti.

È quanto dichiara Tommaso Prima che lancia un accorato appello:  ‘Chiediamo una piccola struttura in comodato d’uso gratuito per portare i generi di prima necessità che riceviamo, organizzarli in pacchi e poi consegnarli’

L’aumento di persone che ricorrono ai servizi dell’associazione in questione la sta mettendo di fronte a tante difficoltà organizzative, per questo  ora è costretta a chiedere un aiuto. Tommaso Prima, coordinatore del “Pronto Soccorso dei Poveri” fa sapere di non riuscire ad organizzare raccolte alimentari non avendo a disposizione nemmeno un piccolo magazzino. Le richieste aumentano e gli spazi mancano.

‘Chiediamo una piccola struttura in comodato d’uso gratuito. Ci servirebbe come deposito, per portare i generi di prima necessità che riceviamo, organizzarli in pacchi e buste e poi consegnarli a seconda delle richieste. Sappiamo che sono in tanti a possedere qualche piccolo locale, magari al momento sfitto e inutilizzato. Se ce lo mettessero a disposizione saremmo disposti a risistemarlo, a pagare le eventuali utenze. Di certo non abbiamo soldi per affittarlo, poiché i pochi aiuti in denaro che raccogliamo li giriamo immediatamente alle famiglie in difficoltà.  Chiediamo la gestione per qualche mese o per un anno, magari. E allora sì che saremmo in grado di raddoppiare gli sforzi ed essere ancora più presenti sul territorio. Preferiamo rivolgerci al buon cuore dei cittadini, dal momento che le trafile burocratiche per chiedere qualcosa agli enti pubblici ci hanno stancato e sembra quasi che se non si hanno santi in Paradiso e si è fuori dal giro della politica bisogna attendere all’infinito’.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment