Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàLECCE: REFERENDUM COSTITUZIONALE E BASOLATO “TEATRO APOLLO” IN DUE SIT-IN

LECCE: REFERENDUM COSTITUZIONALE E BASOLATO “TEATRO APOLLO” IN DUE SIT-IN

LECCE: REFERENDUM COSTITUZIONALE E BASOLATO “TEATRO APOLLO” IN DUE SIT-IN

Nella giornata di oggi a Lecce si sono svolti due sit-in a poca distanza uno dall’altro. Uno con motivazioni politiche nazionali e l’altro sulla questione che sta coinvolgendo sempre di più i leccesi: la mancata realizzazione del basolato nei pressi del Teatro Apollo.

Vediamo nello specifico:

NO-REFERENDUM

L’Ugl di Lecce si schiera al fianco del Comitato “Lavoratori per il NO”, istituito nei giorni scorsi dall’On. Renata Polverini ed organizza un gazebo in Piazza Sant’Oronzo per dire un forte “no” alla riforma costituzionale che sarà sottoposta al giudizio delle urne il 4 dicembre prossimo con il voto referendario.

Il Comitato ha dato inizio a una campagna a tappe in tutta Italia ed è approdato in città per dare voce alle istanze e alle preoccupazioni giunte dai lavoratori di tutto il territorio nazionale. Forte il loro No verso una riforma che a loro dire “non cura gli interessi né dei lavoratori, né dei cittadini, a partire dal diritto al lavoro, alla salute, alla retribuzione equa e dignitosa, alla stipula ed ai rinnovi dei Contratti Collettivi Nazionale di Lavoro”.

Varie associazioni cittadine oggi hanno promosso una raccolta firme proprio ai piedi del Teatro Apollo. Un sit in promosso per protestare contro l’asfalto nero che è stato gettato davanti ad uno dei più bei tesori di Lecce, ormai pronto per essere restituito alla città.

L'ASLATO DEL TEATRO APOLLO

“La raccolta firme ha avuto un grande successo di condivisione -afferma Gianni Binucci – da parte degli stessi cittadini, come anche da tutti gli esponenti politici, indipendentemente dal partito da loro rappresentato. In mattinata abbiamo raccolto circa 500 firme, ma si continuerà anche in serata. Il cittadino ha il sacrosanto dovere di preservare il ricordo e la memoria degli uomini e dei monumenti che hanno contribuito a scriverla e a raccontarla ed ha soprattutto il diritto di tutelarla”

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment