Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportIL LECCE RITORVA IL CITADELLA E SPERA DI FARE IL TRIS

IL LECCE RITORVA IL CITADELLA E SPERA DI FARE IL TRIS

IL LECCE RITORVA IL CITADELLA E SPERA DI FARE IL TRIS

Ecco di nuovo il Cittadella sulla strada del Lecce. Una partita contro un avversario che sembra stregato per la formazione leccese che contro i veneti non è mai riuscito ad assaporare il dolce gusto della vittoria. Un risultato che mai come questa volta necessita a Baroni ed i suoi giocatori per dare una dimostrazione a tutto il lotto delle concorrenti e, soprattutto a se stessi, che la doppia vittoria contro Alessandria e Crotone non sono rondini a primavera ma frutto di un primo traguardo conquistato col sudore del lavoro di ogni giorno. Il Lecce se riuscisse a violare lo stadio di Cittadella darebbe una controprova della propria crescita e nel migliorare la propria posizione in classifica farebbe capire a tutti che la squadra può e vuole dire la sua nel discorso per la promozione diretta.

Il campionato dopo i risultati dell’ultima giornata ha dato conferma che resta il più difficile da disputare e che, salvo il Pisa, non ha trovato ancora una squadra dominatrice. Certo la formazione di D’Angelo con cinque vittorie su cinque partite sta smentendo quanto ho appena asserito, ma il calendario è lungo da snocciolare ed il momento di appannamento lo attraversano tutti.

Il Lecce è partito male, con la sconfitta perentoria di Cremona ed il mezzo passo falso con il Como (due punti che speriamo di non rimpiangere a fine torneo) poi dopo un miglioramento contro il Benevento che, però, ha fruttato solo un punto e quindi la sofferta vittoria contro l’Alessandria, ha conquistato tre punti anche a Crotone sciorinando una prova quasi perfetta.

Una partita in cui molto del nuovo credo calcistico di Baroni è stato messo in atto dai suoi giocatori che, peraltro, hanno dimostrato di avere ancora percentuale di miglioramento col passare delle giornate, sarà importante non illudersi che il più è fatto. Nulla sarebbe più nocivo. Si è lavorato bene e bisogna continuare a farlo se si vuole raggiungere un traguardo e realizzare un sogno che per ora teniamo chiuso in un cassetto.

Cittadella sarà una sorta di prova del nove, speriamo bene e di poter brindare, sabato sera, alla nuova impresa compiuta da Lucioni ed i suoi.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment