Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportPER IL LECCE A ROMA L’ENNESIMO CONFRONTO TRA DAVIDE E GOLIA

PER IL LECCE A ROMA L’ENNESIMO CONFRONTO TRA DAVIDE E GOLIA

PER IL LECCE A ROMA L’ENNESIMO CONFRONTO TRA DAVIDE E GOLIA

La trasferta è consentita anche ai tifosi non muniti di “tessera del tifoso”

Si avvicina, a grandi passi, un derby fra giallorossi ovvero tra Roma e Lecce. I ragazzi di Liverani un romano che ha vestito la casacca biancoazzurra della Lazio, sanno che il confronto è di quelli che spesso vengono definiti come un rinnovarsi della lotta tra Golia e Davide. In questo frangente Golia è la Roma mentre il Lecce, come spesso gli accade nel massimo campionato, interpreta il ruolo  di Davide. Un ruolo difficile da assolvere ma che talvolta è risultato vincente; del resto in questa stagione proprio contro altri Golia il Lecce, umile ma concentrato di Liverani, ha saputo cacciare l’acuto giusto per fare risultato. È accaduto a Milano e Napoli e contro Juve ed Inter al “via del mare” quindi sperare non è illogico e poi i sogni abbiamo il diritto di nutrirli tutti.

Liverani per affrontare questo match ha qualche problema di quadratura del cerchio visto che alla gara contro i capitolini i giallorossi salentini stanno preparandosi dovendo risolvere qualche inghippo d’infortunio. Sappiamo bene che in attacco, al momento è disponibile il solo Lapadula che sta svolgendo il compito come meglio non è possibile chiedere tenuto conto che oltre al grande lavoro di pressing che svolge ha anche realizzato sette reti, il problema è rappresentato dalla quasi certa indisponibilità contemporanea dei due fantasisti Saponara e Falco.

L’esperienza recente di Napoli, infatti, mi porta a pensare che non è tanto il non poter disporre di un attaccante puro (Farias e Babacar sono entrambi infortunati) a tenere un poco in ansia l’allenatore. Nell’affrontare gli azzurri, altro Golia, Liverani decise di abbandonare il vecchio modulo adottato e disponendo il centrocampo con due uomini a presidio della difesa e altri due a svariare sulle fasce dietro a Lapadula riuscì a sorprendere Gattuso e sbancare il San Paolo. A Roma questo modulo, gioco forza, non potrà essere impiegato per fortuna ora Liverani dispone di pedine sufficienti a rimescolare le carte. Ora, infatti,. Il nostro allenatore dispone a centrocampo di uomini in gran forma come Majer, Deiola, Barak e Macosu, per citare i titolari della passata gara con la Spal, senza tener conto che alle loro spalle scalpitano elementi come Petriccione e Tachtsidis orami rientrato in gruppo dopo l’infortunio patito. A questo proposito c’è da dire che anche Meccariello è tornato in gruppo e quindi per il reparto difensivo c’è abbondanza e quindi ampia scelta.

Molto probabilmente dopo il lavoro sul campo di oggi si potrà sapere se Saponara e Babacar potranno essere a disposizione di Liverani, almeno per andare in panchina.

In chiusura una bella notizia per i tifosi salentini, grazie all’intervento del presidente Sticchi Daniani presso l’Osservatorio Nazionale della Manifestazioni Sportive, la vendita dei biglietti per assistere a Roma-Lecce è stata aperta anche ai tifosi non muniti di tessera del tifoso. Un fatto che comporterà una massiccia presenza di tifosi leccesi sugli spalti dell’Olimpico.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment