Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaLECCE: SLITTA LA DISCUSSIONE IN CONSIGLIO COMUNALE SULLE TELECAMERE NEGLI ASILI E NELLE CASE DI RIPOSO.

LECCE: SLITTA LA DISCUSSIONE IN CONSIGLIO COMUNALE SULLE TELECAMERE NEGLI ASILI E NELLE CASE DI RIPOSO.

LECCE: SLITTA LA DISCUSSIONE IN CONSIGLIO COMUNALE SULLE TELECAMERE NEGLI ASILI E NELLE CASE DI RIPOSO.

4

Il centrodestra unito: “nessun passo indietro, già’ raccolte un migliaio di firme

È slittata alla riunione del prossimo Consiglio Comunale di Lecce, fissato per martedì 17 luglio 2018, la discussione della mozione presentata dal Consigliere di opposizione Andrea Guido – e sostenuta anche dalla Consigliera di Forza Italia Federica De Benedetto – relativa alla possibilità di installare negli asili leccesi, e nelle case di riposo, telecamere di sorveglianza a circuito chiuso.

Una possibilità fortemente caldeggiata da tutto il centrodestra cittadino che, unito, ha dato il via alla petizione appena una settimana fa a cura dei tre Coordinatori di Forza Italia (Cristian Sturdà), Lega (Mario Spagnolo) e Fratelli d’Italia (Antonio Mazzotta). Una raccolta firme che in soli sei giorni ha fatto registrare il boom di sottoscrizioni da parte della cittadinanza che, adesso, chiede un voto ai Consiglieri di Palazzo Carafa.

“In pochi giorni presso le nostre sedi – commentano i Segretari Cittadini e i due firmatari della mozione – hanno raccolto circa un migliaio di firme. Decine e decine di leccesi hanno così manifestato non solo l’interesse ma anche il sostegno a una proposta trasversale che mette al centro la sicurezza dei nostri bambini e dei nostri nonni. Troppi sono i fatti di cronaca, violenza e vessazioni che giungono da ogni parte d’Italia e che vedono come vittime tanti piccoli nostri figli e tanti anziani nelle case di cura.

Ecco perché sul punto il centrodestra non farà alcun passo indietro: tutti i Consiglieri di opposizione hanno già manifestato la loro intenzione di voto, pronti a dare sostegno alla mozione. Noi siamo e resteremo vigili. Chi non sposerà la proposta ne dovrà dar conto alla cittadinanza tutta”.

Cristian Sturdà

Antonio Mazzotta

Mario Spagnolo

Andrea Guido

Federica De Benedetto

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment