Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportIL LECCE FA SPESA IN ARGENTINA: ARRIVA L’ESTERNO ALTO FRANCISCO PIZZINI

IL LECCE FA SPESA IN ARGENTINA: ARRIVA L’ESTERNO ALTO FRANCISCO PIZZINI

IL LECCE FA SPESA IN ARGENTINA: ARRIVA L’ESTERNO ALTO FRANCISCO PIZZINI

Con una virata improvvisa Pantaleo Corvino cambia piazza del mercato e dal Nord Europa si sposta in Sud America, precisamente in Argentina, dove il Lecce non faceva più spesa dal 1985 (Barbas e Pasculli). Chi ha attratto l’attenzione del Direttore? Un giocatore che, a quanto si dice su di lui, potrebbe essere molto funzionale al modulo di gioco che Baroni vorrà far utilizzare dai suoi calciatori.

Francisco Pizzini

Si tratta di tale Francisco PIZZINI 28/anni a settembre (classe 1993) esterno alto mancino che però si esprime meglio sull’out opposto. Con lui ed il suo entourage sono stati definiti i termini contrattuali con scadenza biennale con opzione per il rinnovo di una stagione; chiuso anche l’accordo con la società di provenienza lo storico Club Atletico Independiente che lo ha ceduto ai giallorossi con la formula della cessione definitiva. Pizzini è stato qualche anno addietro un obiettivo prima per l’Udinese e poi per il Trapani, a giorni è atteso a Lecce per le rituali visite mediche e la firma del contratto. Pizzini arriverà in Italia con un esborso della società leccese di 2/milioni di dollari.

In Patria, Pizzini ha giocato nell’Independiente (66 presenze e3 reti in più stagioni), nell’Olimpo (40 presenze e 3 reti) e nel Defensa y Justicia (14 partite e 1 gol) vincendo la Coppa Sudamericana nel 2020 e della Recopa Sudamericana nel 2021. In quest’ultima squadra Pizzini è stato allenato da Hernan Crespo.

L’arrivo di Pizzini, in Argentina ritenuto versatile per il saper ricoprire il ruolo sia a destra che a sinistra, contribuisce a dare maggiori possibilità d’impiego a Baroni che per il suo modulo ha bisogno proprio di “esterni alti” che sappiano svolgere la doppia fase di gioco “possesso” e “non possesso” del pallone. In questi due ruoli, ora, Baroni, infatti, può contare su Olivieri, arrivato in prestito dalla Juventus, su Listkowski dopo il lungo periodo di assenza dovuto all’infortunio subito la passata stagione, Paganini che può vantare l’aver già lavorato con Baroni, il giovane Felici (al momento sarebbe indisponibile per infortunio, ed infine proprio il Pizzini che sarebbe non un alternativa ma un giocatore dalle stesse possibilità degli altri.

Con Pizzini messo sotto contratto il Lecce avrebbe effettuato il quinto acquisto stagionale ma le operazioni non sono finite e quanto prima potrebbe esserci una fumata bianca per il ruolo di esterno basso con il giovane ex giovanili della Juve (per questo conosciuto da Baroni) ora cagliaritano Alessandro TRIPADELLI. Voci di mercato parlano di accordo raggiunto con il giocatore, anche se qualche dubbio lo nutre ancora, e qualche difficoltà con la società isolana che per il giocatore vuole incassare 1/milione di euro per cederlo a titolo definitivo. Tripaldelli è un difensore di fascia sinistra e questo potrebbe significare che poi il Lecce dovrebbe procedere a due cessioni (Calderoni e Zuta) oppure ad una sola (Caleroni) con spostamento sulla fascia destra di Zuta che ha contratto sino a giugno 2022.

In uscita, intanto Corvino ha concluso la cessione a titolo definitivo, riservandosi un diritto di prelazione unilaterale al termine della prossima stagione, l’attaccante Edgaras DUBICKAS al Piacenza.

Ernesto Luciani

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment