Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportCONTRO IL LECCE UNA STRANA CAMPAGNA DI DUBBI E SOSPETTI. MELUSO PONE SUBITO L’ALTOLÀ

CONTRO IL LECCE UNA STRANA CAMPAGNA DI DUBBI E SOSPETTI. MELUSO PONE SUBITO L’ALTOLÀ

CONTRO IL LECCE UNA STRANA CAMPAGNA DI DUBBI E SOSPETTI. MELUSO PONE SUBITO L’ALTOLÀ

Mauro-Meluso-09

Ci avviamo alla conclusione del campionato (mancano undici giornate) e l’ambiente comincia a riscaldarsi ancor più di quanto sia caldo lungo tutto il corso del torneo. L’approssimarsi del traguardo finale rende tutti più nervosi e sospettosi e spesso a chi non vanno bene le cose lancia accuse (talvolta a vanvera) giusto per agitare le acque e poi… chissà qualche volta si vince la lotteria.

Così sta succedendo nel campionato di Lega Pro da qualche “giornata” ora un tecnico, ora un altro ora un presidente ma c’è qualcuno che lancia strali contro le direzioni arbitrali e guarda caso sempre quando di mezzo c’è il Lecce. In poche parole si lanciano allarmi su presunti favoritismi nei confronti della squadra giallorossa ed è per questo che, molto opportunamente, Mauro Meluso ha intrattenuto i giornalisti per far conoscer il punto di vista della società in proposito.

Il DS Meluso, infatti, nel corso dell’ultima conferenza stampa, e dopo le ultime polemiche scatenate da alcuni tesserati per presunti favoritismi arbitrali nei confronti dei giallorossi, ha sottolineato che “ultimamente mi sembra che si sia creato un nuovo sport, cioè quello del lamentarsi quando si gioca contro di noi. Lamentele che mi sembrano, sinceramente, esagerate, come se si volesse far passare il concetto che ci sia un progetto occulto per avvantaggiarci”.

E’ la cultura del sospetto che tiene banco e che fa male al calcio; un modo di pensare e lavorare da chi non vuole ammettere i propri errori e accredita a beghe sottobanco i meriti degli altri disconoscendo la superiorità, talvolta dovuta anche al caso o ai singoli episodi.

L’intervento di Meluso mira a non rendere ancora più incandescente il clima di questo fine campionato. Il Lecce, ha detto Meluso, non si farà influenzare da questi pettegolezzi che hanno il solo scopo di destabilizzare il gruppo dei suoi calciatori.

Questo tentativo indubbiamente renderà ancora più difficile il cammino della squadra ma Padalino ed i suoi calciatori, sotto la guida della società, sono ampiamente all’altezza della situazione e non cadranno nel tranello di lasciarsi irretire.

Dal prossimo impegno di Francavilla, per il Lecce inizia un ciclo difficile di partite da un punto di vista tecnico tattico e quindi si dovrà pensare solo a come battere l’avversario di turno e a null’altro. Si dovrà lasciare da parte ogni tipo di condizionamento ambientale, e per questo sarà necessario avere pazienza e solidità caratteriale, il tutto per evitare le trappole degli avversari. Se il gruppo e l’allenatore Padalino riusciranno a tenere saldi i propri nervi anche quest’altra competizione potrà essere vinta e il Lecce potrà finalmente approdare in campionati di categoria superiore.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment