Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportIL LECCE TORNA DA CATANIA BATTUTO MA NON RIDIMENSIONATO

IL LECCE TORNA DA CATANIA BATTUTO MA NON RIDIMENSIONATO

IL LECCE TORNA DA CATANIA BATTUTO MA NON RIDIMENSIONATO

CATANIA vs LECCE

La prima sconfitta in casa ha comportato la perdita del primo posto solitario in vetta alla classifica. Quello che in tanti hanno definito come il primo vero test per la squadra di Padalino non è stato superato a pieni voti, lo stesso tecnico ha ammesso alcuni difetti dei propri giocatori, perché a nostro modesto avviso, si è messa di traverso la Dea bendata. Il primo gol nasce infatti una malaugurata deviazione, quasi istintiva, di Geusa che ha spiazzato del tutto Bleve. Proprio sul gol però c’è un rimbrotto del tecnico che ha evidenziato la superficialità con cui i giallorossi hanno reagito, ma non è stato sempre così, ad un pallone perduto a centro campo. Quindi un episodio, uno solo che ha dato il via ad un risultato negativo che, però, non deve far crollare l’entusiasmo che si è creato intorno alla squadra sino a questo momento. Qualcuno si è lamentato di poca convinzione del Lecce nella ricerca della vittoria, non siamo d’accordo perché se analizzassimo le azioni della gara vedremmo come solo il Lecce che ha costruite serie occasioni da gol sbagliate di poco o neutralizzate con interventi strepitosi da Pisseri. Il Lecce ha cercato la vittoria e solo nel finale, con due reti sul groppone, si è seduto un poco, come se non credesse in se stesso.

Ed è proprio l’errore in cui non devono cadere, in primis, la squadra ma anche i tifosi. Il Lecce c’è e se la può giocare sino alla fine, non sarà facile questo sia chiaro, ci sarà da combattere e molto sino alla fine.

Il momento magico può riprendere già da lunedì prossimo quando in un derby non particolarmente sentito, sinora, Lecce e Foggia si giocheranno la leader sheep della classifica. Per farlo suo il Lecce dovrà essere ancora più concentrato senza concedersi quelle pause che, anche se non pubblicamente, Padalino di sicuro rimprovera ai suoi. Un Lecce più presente, più cinico e il derby, e forse non solo quello, sarà suo

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment