Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeEventi e SpettacoliLECCE: VISITE GUIDATE ALLA MOSTRA MAL D’ARTE

LECCE: VISITE GUIDATE ALLA MOSTRA MAL D’ARTE

LECCE: VISITE GUIDATE ALLA MOSTRA MAL D’ARTE

La donazione Maurizio Aiuto al Museo Castromediano e alle collezioni archeologiche. Dal 3 d’agosto nuovi orari

A partire dal 3 agosto il museo sarà aperto al pubblico dal martedì alla domenica (chiuso il lunedì) dalle ore 16 alle 22, con ingresso solo su prenotazione (app IoPrenoto e numero di telefono: 0832. 37.35.72).

Visite guidate gratuite con archeologi e storici dell’arte tutti i venerdì alle ore 17, alle 19 ed alle 21 (su prenotazione). Numero massimo di partecipanti per visita guidata: 15 persone. Prosegue quindi il nostro impegno nell’accompagnamento di un percorso di scoperta e conoscenza delle collezioni e delle mostre in corso nel museo, a cura di archeologi e storici dell’arte per consentire uno sguardo ancor più approfondito sulla storia dei reperti e delle opere d’arte.

Mal d’arte. La donazione Maurizio Aiuto al Museo Castromediano

Il collezionista Maurizio Aiuto, eccentrico e visionario salentino morto due anni fa, ha raccolto centinaia di opere d’arte non per ossessione speculativa ma per una sete sincera di conoscenza. Prima della sua prematura scomparsa, d’intesa con la direzione del Polo biblio-museale di Lecce e le sue eredi, lo stesso Aiuto ha destinato al Museo Castromediano 74 opere, tra sculture, dipinti e disegni di Stanislao Sidoti, Luigi Scorrano, Pietro Baffa, Giulio Pagliano, Gaetano Martinez, Raffaele Giurgola, Vincenzo Valente e altri maestri. Per l’occasione è stato pubblicato un catalogo, a cura di Michele Afferri, Lorenzo Madaro e Brizia Minerva, con introduzioni di Massimo Bray, assessore alla cultura della Regione Puglia, e Luigi De Luca, ideatore della mostra e direttore del Polo biblio-museale di Lecce.

Contestualmente, il pubblico potrà visionare la video-installazione La carta ricorda di Valentina Vetturi nell’ambito del progetto Sparc e la mostra A occhi aperti sul perimetro esterno del museo: 12 scatti dei fotografi Flavio & Frank, con le immagini in movimento di Gabriele Surdo, riescono a rievocare storie e culture eterogenee attraverso 12 sguardi di giovani provenienti da differenti geografie accompagnate da altrettante frasi sul potere evocativo degli occhi scelte dagli studenti del Liceo Colonna di Galatina.

L’App “IO PRENOTO” consentirà a chi ci verrà a trovare di prenotare e accedere nei due musei in assoluta sicurezza.

Chi visiterà il museo nelle prossime settimane potrà anche usufruire di una nuova App supportata dall’ Intelligenza Artificiale appositamente progettata per il Museo Castromediano. La nuova App, scaricabile gratuitamente, faciliterà l’accesso alla collezione archeologica del museo.

Non soltanto audioguida tradizionale. La App scoprirà
gli interessi dell’utente, imparerà a conoscerlo facendogli domande e lo condurrà attraverso percorsi inediti pensati per lui. L’interazione con i reperti incontrati lungo i paesaggi permetterà
di costruire una visita che risponderà agli interessi specifici
di ciascun visitatore, tenendo conto anche della sua età. Tra le sale del Museo, una guida d’eccezione: Sigismondo Castromediano in persona, accompagnerà ogni visitatore tra le teche e gli allestimenti pensati per donare al turista un’atmosfera inclusiva e accattivante. Le caratteristiche del personaggio, la sua immediata riconoscibilità e la sua semplicità lo rendono adatto sia a utenti adulti che a utenti teenager e bambini.

Comunichiamo inoltre che ai sensi del Decreto Legge n. 105 del 23 luglio 2021, a partire da venerdì 6 agosto, per accedere al Museo sarà necessario esibire il Green Pass e documento di riconoscimento.

Ricordiamo che attualmente il museo è anche un hub vaccinale e che ad oggi sono state vaccinate all’interno del Castromediano circa 40.000 persone.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment