Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLECCE vs BRESCIA: Chi vince si rilancia. Caso contrario addio sogni di gloria

LECCE vs BRESCIA: Chi vince si rilancia. Caso contrario addio sogni di gloria

LECCE vs BRESCIA: Chi vince si rilancia. Caso contrario addio sogni di gloria

Quella di oggi può essere la partita spartiacque  della stagione giallorossa. Se il Lecce non riuscisse ad ottenere la vittoria (cosa che ovviamente io per primo non auguro) potrebbe essere l’avvio ad un finale di stagione, anche se mancherebbero poi sedici gare, in sordina salvo improvvise rinascite. Nel caso in cui invece, la palma della vittoria sarà assegnata a Mancosu e compagni si potrebbe tornare a pensare ad una stagione che potrebbe anche non essere di preparazione al ritorno in serie A, anche se attraverso la strada, sempre impervia, dei play off.

Certo il cammino tenuto sinora dalla squadra con due vittorie nelle ultime dodici gare e soltanto tre successi nelle undici giocate allo stadio di casa non sono un ottimo biglietto di presentazione per l’undici di Corini che, ad oggi, ha una media punti di 1,48 a partita influenzata in maniera decisamente negativa dalle poche vittorie interne. Ecco perché oggi contro la sua ex squadra il tecnico leccese deve far puntare ai suoi ad un unico obiettivo: la vittoria.

Nel corso dell’ultima conferenza stampa, il tecnico si è mostrato animato da una grande volontà di rinascita e spero che, in queste poche ore che ci separano dalla partita di oggi rispetto a quella perduta malamente contro l’Ascoli, sia riuscito a trasmetterla ai suoi.

Dal primo all’ultimo oggi in campo dovranno dare tutto ciò che hanno in corpo, in effetti nelle gare precedenti a momenti di offuscamento Mancosu e soci hanno fatto sempre seguire azioni di recupero tant’è vero che in più di un’occasione si sono conquistati punti dopo essere passati in svantaggio.

Oggi sarà opportuno partire come se si fosse sotto (ma solo idealmente) per poi conquistare un vantaggio tale da impedire all’avversario di potersi riprendere a sua volta.

Sarà bene non dimenticare che il Brescia arriva a Lecce non certo per una visita turistica ma perché, affamato di punti, vorrà a sua volta risalire la classifica che ora è decisamente negativa. Il dato che la società bresciana abbia cambiato ancora una volta il tecnico nel corso di questa stagione non deve far pensare ad un undici allo sbando ma piuttosto ad una squadra che, peggio del Lecce, non ha rovato ancora il bando della matassa per poter fare quanto meglio ha nelle proprie potenzialità-

Una partita tra “deluse” ma per il Lecce questa può essere la partita della rinascita e dell’inizio di una nuova lunga serie positiva.

Eugenio Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment