Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLEGA PRO GIRONE C XV GIORNATA – Il Commento

LEGA PRO GIRONE C XV GIORNATA – Il Commento

LEGA PRO GIRONE C XV GIORNATA – Il Commento

SIMBOLO LEGA PRO

La Casertana stoppa Foggia, la nebbia ferma Matera-Juve Stabia e il Lecce ritorna primo in classifica

Quella giocata ieri come quindicesima giornata di questo sempre emozionante quanto equilibrato campionato ha sancito, con i risultati ottenuti sul campo, il frammentamento del trio di testa esistente in partenza. Nel dato entra anche il fattore ambientale visto che Matera-Juve Stabia è stata sospesa per nebbia, ma resta, comunque, indicativo che le due squadre fossero sul risultato di parità. Quindi, almeno in teoria, il Lecce vittorioso allo “Iacovone” con una rete/siluro di Tsonev (alla seconda marcatura consecutiva) è a pieno diritto la nuova leader della classifica. Niente di decisivo, ovvio, ma resta la positiva risposta della squadra a quanto le chiedevano maggiore maturità e ancora più continuità. A Taranto il Lecce ha giocato come deve giocare una grande squadre, cercare il gol ed ottenerlo, quindi senza mai asciare troppo spazio all’avversario, gestire la gara e portare a casa il massimo risultato con il minor sforzo possibile. Ha toppato il Foggia bloccato sul pareggio dalla Casertana, non nuova a risultati importanti, vedi Lecce fermato sullo 0-0). Sfortunata la Virtus Francavilla che proprio sul finire si è vista sfuggire un’altra importante vittoria nell’altro derby pugliese. Colpo di coda del Melfi che batte il Monopoli mentre fa sorpresa la sconfitta del Cosenza a Siracusa. Il Catania battendo la Vibonese è ad un passo dalla zona play off in cui veleggia con sicurezza la Virtus Francavilla di Antonio Calabro. Nella norma i pareggi tra Catanzaro e Reggina; Messina-Fondi. Un piccolo exploit può essere considerata la vittoria della Paganese sull’Akragas, quantomeno nell’aspetto numerico.

Eugenio Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment