Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLEPORE: “BISOGNA AFFRONTARE IL CATANIA CONCENTRATI AL MASSIMO”

LEPORE: “BISOGNA AFFRONTARE IL CATANIA CONCENTRATI AL MASSIMO”

LEPORE: “BISOGNA AFFRONTARE IL CATANIA CONCENTRATI AL MASSIMO”

LEPORE-300x225

Nel prossimo turno di campionato il Lecce è atteso dal primo degli impegni davvero difficili che lo aspettano in poco più di un mese. Domenica si va a Catania, dopo si dovrà affrontare il Foggia, lunedì 31 ottobre al “via del mare” e poi man mano prima la Juve Stabia fino alla sfida contro Matera che chiuderà questa striscia di partite.

Il Lecce a Catania troverà un ambiente niente male perché la tifoseria locale ha aumentato la pressione sulla squadra sperando di scuoterla. Il Catania, infatti, sinora, è andato avanti a corrente alternata e resta invischiata in una classifica anonima nonostante la cancellazione della penalità, senza la quale oggi il Catania sarebbe in piena zona play off.

Oggi ha analizzato il prossimo impegno il capitano dei giallorossi, Franco Lepore: “Non dovremo sottovalutare questa trasferta – afferma capitan Lepore -, sono sicuro troveremo una squadra agguerrita, ma noi lo saremo più di loro”. La precedente trasferta contro la Vibonese è ancora nella mente dei calciatori giallorossi: “Come tutte le partite ci sono i vantaggi e gli svantaggi – continua -, non ci possiamo permettere cali di concentrazione sapendo che di fronte avremo una squadra che può farci male”. La partita del “Massimino” precede il big match contro il Foggia. In vista del derby i giallorossi cercheranno di mantenere il vantaggio di tre punti. “Come sempre – aggiunge – pensiamo ad una partita per volta, ma sarebbe certamente importante conservare questo distacco”. Per la formazione che scenderà in campo contro il Catania Padalino ha di nuovo a disposizione Doumbia e Pacilli, ma entrambi non giocheranno dal primo minuto. Nel tridente offensivo si dovrebbe rivedere Lepore.  “Io sono nato in quel ruolo – conclude -,però nel corso degli anni sono stato impiegato anche come interno o come difensore. Credo sia una soluzione in più per l’allenatore e la squadra”

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment