Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaLIDI BALNEARI, GRUPPO FORZA ITALIA PRESENTA EMENDAMENTO AL BILANCIO PER PROROGA CONCESSIONI AL 2033

LIDI BALNEARI, GRUPPO FORZA ITALIA PRESENTA EMENDAMENTO AL BILANCIO PER PROROGA CONCESSIONI AL 2033

LIDI BALNEARI, GRUPPO FORZA ITALIA PRESENTA EMENDAMENTO AL BILANCIO PER PROROGA CONCESSIONI AL 2033

“Dopo aver depositato una mozione a riguardo, abbiamo deciso di mettere il piede sull’acceleratore per “inchiodare” la Giunta regionale e scrivere la parola “fine” al clima di incertezza sul futuro aziendale dei gestori dei lidi balneari: è per questo che abbiamo depositato un emendamento al bilancio di previsione della Regione Puglia”.

Lo dichiarano i consiglieri regionali Stefano Lacatena, Giandiego Gatta e Paride Mazzotta.

“L’emendamento -aggiungono- non comporta oneri di spesa a carico della Regione Puglia e, dunque, ben può essere approvato dal Consiglio regionale.

Con questa previsione, chiediamo alla Giunta regionale di avocare a sé, esercitando i suoi poteri sostitutivi, la funzione di rilasciare le proroghe delle concessioni al 2033. Un modo preciso e concreto per sopperire alle falle dei Comuni costieri pugliesi che ad oggi siano ancora inadempienti.

Ci auguriamo che i colleghi consiglieri dimostrino sensibilità verso una questione che ha sgretolato, nei meandri della burocrazia, ogni certezza per i gestori dei lidi che, peraltro, rischiano di incorrere anche in procedimenti penali dal primo gennaio (per abuso edilizio e occupazione abusiva di demanio marittimo) in assenza di proroga delle concessioni.

I Comuni che non hanno ancora dato seguito alle disposizioni di legge in materia sono ancora troppi e il Consiglio regionale, così, ha le chiavi per risolvere con determinazione l’annosa vicenda e restituire una prospettiva ad un segmento di grande rilievo per l’offerta turistica regionale.

Lunedì -concludono i consiglieri azzurri- depositeremo la proposta al bilancio e auspichiamo la massima convergenza di tutti i colleghi in aula affinché diventi parte integrante del documento finanziario e, quindi, legge”

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment