Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportLIVERANI A TUTTO CAMPO PARLA DEL SUO LECCE

LIVERANI A TUTTO CAMPO PARLA DEL SUO LECCE

LIVERANI A TUTTO CAMPO PARLA DEL SUO LECCE

Chi meglio di lui può fare il punto sull’attuale stato di forma della squadra? Ed è proprio Fabio Liverani, in conferenza stampa, ad informare i tifosi leccesi su come procede il lavoro e quello che ancora si aspetta avvenga per affrontare al meglio il prossimo campionato.

Sullo stato di preparazione della squadra Liverani esordisce così:  

“Siamo a  buon punto con la preparazione, i ragazzi hanno lavorato bene con continuità. Mancosu è stato fermato da un problema della scorsa stagione, Benzar e Shakhov, arrivando da realtà diverse, hanno pagato un adattamento agli allenamenti con dei sovraccarichi muscolari. Credo che Mancosu dovrebbe tornare tranquillamente nella settimana pre campionato, mentre gli altri due già dalla prossima”

Poi ecco l’argomento che ancor di più interessa il folto popolo degli abbonati: il mercato, Liverani lo liquida con poche parole:

“Non siamo ancora al 2 settembre, quindi non sono preoccupato – ha precisato -, sono in sintonia con la dirigenza per tutto ciò che sarà fatto. Con il direttore sportivo, abbiamo le idee chiare sul da farsi. Sui nomi, trattative e tempi dovete chiederli a lui direttamente o alla proprietà. Ad oggi non ci sono altri calciatori pronti e quindi questo posso dirvi”.

Sempre sul mercato il tecnico della doppia promozione, in due stagioni sulla panchina giallorossa, enumera le sue necessità:

“Dobbiamo prendere un terzino destro, un centrale mancino, uno o due  attaccanti e forse un centrocampista da qui alla fine, quattro sono sicuri poi il resto dipende dalle uscite che vanno definite in quanto qualcuno sta facendo un po’ di bizze. Stiamo cercando di accontentare tutti, ovviamente non possiamo allenarci con 33 calciatori”.

Sul come dovrebbe essere il prossimo attaccante leccese, poi, Liverani lo ha tratteggiato senza equivoci:   

“Deve essere un giocatore forte, di categoria, che conosca molto bene il calcio italiano ed europeo, di livello internazionale, deve essere un giocatore che alzi il livello”.

È stato chiesto chi può essere l’alternativa a Mancosu, nel ruolo di  trequartista?

“Possono giocare in quella posizione sia Lo Faso che Shakhov, che in carriera  ha ricoperto più volte quel ruolo. Per ora  stiamo lavorando sul 4-3-1-2 sulla base del “materiale” che ho a disposizione in questo momento. Il modulo, comunque, dipenderà dagli ultimi arrivi, bisognerà lavorarci sulla completezza della rosa”.

Sulle qualità dei “nuovi” Liverani ha speso qualche parola su Vera su espressa richiesta:

“Vera? E’ un giocatore di fascia, è un diamante grezzo, giovane, ha grandissima forza fisica e calcia molto forte, preciso. E’ giovane ed è molto propenso alla fase di spinta e si ritrova in una squadra nella quale si troverà a difendere parecchio. Ci vorrà un pochino di più di tempo per adattarlo, abbiamo fatto delle prove e ha fatto vedere ottime cose da metà campo in su”.

Dopo il ritiro in val Gardena il Lecce non ha più affrontato amichevoli con avversari scelti di volta in volta e sull’argomento il tecnico si è così espresso:

 “Amichevoli? Scelta voluta e dovuta anche per opportunità, abbiamo deciso di concentrarci sul lavoro fisico, abbiamo anche voluto non rischiare”. 

Lo stato di forma dei singoli? Liverani li vede così: “Lucioni è quello più pronto di tutti, ma anche Lapadula, Falco, La Mantia: tutti quelli che non hanno saltato allenamenti. Shakhov è un giocatore molto interessante, dispiace per questi piccoli problemi. Mancosu è un discorso a parte. Gli altri lavorano, si impegnano e cercano di fare il massimo: credo che la volontà e lo spirito li abbiamo già ritrovati”.

La rosa sarà sfoltita? E come:

“Lo Faso resterà con noi, mentre per Felici e Pierno non ci sono risultate offerte che ci garantiscono l’impiego e quindi continueranno ad allenarsi con noi. L’unico su cui dobbiamo decidere è Gallo. Riccardi è in una situazione diversa, l’anno scorso l’abbiamo aspettato e quando è stato chiamato in causa ha risposto bene. Per lui dobbiamo trovare una soluzione che gli dia una continuità in modo che poi possa tornare alla grande “.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment