Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàMELPIGNANO:  IRREGOLARITÀ IN UNA CAVA SEQUESTRATA DAL “NOE”

MELPIGNANO:  IRREGOLARITÀ IN UNA CAVA SEQUESTRATA DAL “NOE”

MELPIGNANO:  IRREGOLARITÀ IN UNA CAVA SEQUESTRATA DAL “NOE”

Il valore del sequestro ammonta a circa 200mila euro.

I militari del Nucleo Operativo Ecologico di Lecce, nell’ambito delle verifiche finalizzate al contrasto del fenomeno delle violazioni in materia ambientale nel settore delle attività estrattive nel territorio del magliese, dopo quelli eseguiti sullo stesso territorio nelle settimane precedenti, hanno sottoposto a sequestro preventivo d’urgenza un’altra cava.

All’interno dello scavo situato in Località “Cornula” nel comune di Melpignano, gli uomini del Noe hanno individuato un’area di circa 4.500 metri quadrati nella quale erano in atto una serie di operazioni estrattive e di coltivazione, inoltre la superficie era interessata dalla presenza di numerosi conci di materiale litoide (pietre e rocce da scavo) di recente estrazione.

Le verifiche tecniche successive, hanno fatto emergere svariate criticità di natura ambientale, essendo l’esecuzione dei lavori difforme dal piano di coltivazione in quanto non sono state rispettate le distanze di sicurezza dai limiti di progetto; sono state altresì eseguite operazioni di scavo abusive su una porzione non ricompresa negli atti autorizzativi.

Oltre alla zona in questione, sono state sequestrate anche le 5 macchine utilizzate per le operazioni.

Il legale rappresentante della ditta ed il proprietario dell’area, sono stati deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment