HomeCronaca e AttualitàMENSA E PUNTO COTTURA NELLA SCUOLA DI VIA PILANUOVA, 1 MILIONE DI EURO DAL PNRR

MENSA E PUNTO COTTURA NELLA SCUOLA DI VIA PILANUOVA, 1 MILIONE DI EURO DAL PNRR

MENSA E PUNTO COTTURA NELLA SCUOLA DI VIA PILANUOVA, 1 MILIONE DI EURO DAL PNRR

Una rivoluzione per la scuola neretina. I pasti saranno preparati per tutti i plessi della città

“Arriva un altro finanziamento. Pasti pronti con fornelli a chilometro zero per i nostri studenti”

Una mensa e un punto cottura nell’area adiacente l’immobile scolastico di via Pilanuova, dal Pnrr arriva un finanziamento da 1 milione di euro. Il progetto, firmato dall’ingegnere Gregorio Raho, è risultato tra quelli meritevoli di finanziamento nell’ambito di un avviso del Ministero dell’Istruzione sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e relativo appunto alla realizzazione di mense scolastiche (Missione 4 del Pnrr – Istruzione e ricerca – Componente 1 – Investimento 1.2 “Piano di estensione del tempo pieno e mense”).

“Grazie all’ennesimo finanziamento – esulta il sindaco Pippi Mellone – demoliremo l’ex casa del custode in via d’Aosta e costruiremo un punto cottura a piano terra e un’area mensa sul primo piano. Un punto cottura che potrà servire tutti gli studenti neretini. Oggi i pasti dei nostri ragazzi vengono preparati a Zollino. A lavori finiti saranno pronti con fornelli a chilometro zero”.

Com’è noto, gli edifici scolastici della città adibiti al primo ciclo di istruzione non sono provvisti di locali per la cottura dei pasti e utilizzano le aule per la funzione di mensa. Sulla base di questa esigenza l’amministrazione comunale ha deciso di candidare l’immobile di via Pilanuova, nel cui lotto esiste un fabbricato in disuso e ormai non agibile. Il progetto, infatti, prevede proprio la demolizione del fabbricato (con prospetto su via Duca d’Aosta) di circa 193 metri quadri e la realizzazione di un nuovo edificio con centro cottura al piano terra e mensa a servizio del plesso scolastico al primo piano. Più in dettaglio, al piano terra (che avrà una superficie coperta di oltre 343 metri quadri) sorgeranno vari ambiti funzionali per la conservazione, il trattamento, la lavorazione e la cottura dei prodotti alimentari, per il successivo confezionamento dei prodotti da trasferire e per l’avvio a consegna dei pasti pronti, opportunamente disposti in maniera da garantire la corretta gestione e separazione dei flussi di lavoro. Oltre a spogliatoi e servizi igienici per il personale e un ufficio amministrativo. L’accesso sarà da via Duca d’Aosta e l’edificio sarà dotato di scala e ascensore per il primo piano. Dove, invece, sorgeranno (su una superficie di circa 162 metri quadri) la mensa e i servizi igienici, collegati con un corridoio protetto agli ambienti scolastici.

L’obiettivo è quello di porre la mensa a servizio della popolazione studentesca di via Pilanuova ed il centro cottura a servizio di tutti i plessi della città.

“Questa è un’idea che coltiviamo da tempo – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Oronzo Capoti – e che concretizzeremo grazie alle risorse del Pnrr. Ancora una volta, lavoriamo con profitto nella direzione dell’idea precisa di una città che ha servizi, che costruisce infrastrutture, che risolve problemi e colma lacune antiche”.

“Un’altra meravigliosa notizia per la scuola neretina e per il suo patrimonio immobiliare – aggiunge l’assessora all’Istruzione Giulia Puglia – che in questi sei anni ha conosciuto un’autentica rivoluzione. Questo finanziamento, in particolare, ci consentirà di avere un punto cottura a servizio di tutte le scuole, con gli enormi benefici che questo comporta”.

Condividi con:

luciani.2006@libero.it

No Comments

Leave A Comment