Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportDOPO IL MERCATO UN LECCE PIÙ EQUILIBRATO E CON MOLTE SCELTE

DOPO IL MERCATO UN LECCE PIÙ EQUILIBRATO E CON MOLTE SCELTE

DOPO IL MERCATO UN LECCE PIÙ EQUILIBRATO E CON MOLTE SCELTE

Con la fine del calcio mercato Baroni ha, ora, la possibilità di lavorare su una “rosa” certa (almeno sino a gennaio) da cui tirar fuori gli undici titolari e relative seconde scelte di ogni ruolo. Le ultime operazioni condotte da Corvino e Trinchera hanno contribuito in maniera decisa ad elevare il tasso tecnico della squadra in un certo senso rendendo più difficile il lavoro del tecnico, ma di queste difficoltà ne sono ben lieti tutti gli allenatori. Il tecnico leccese non lascia occasione per ripetere che per lui non esistono titolari e riserve ma che tutti sono utili alla causa. Ed è una grande verità nel senso che i giocatori messi a sua disposizione dalla società potrebbero essere davvero tutti titolari ma…esiste sempre un ma che nel calcio è rappresentato dalla condizione di ogni calciatore che non può essere sempre al massimo nel corso di una stagione; ci sono poi da calcolare gli infortuni e poi anche le eventuali squalifiche che incideranno in maniera forte sulle scelte da operare, anche se, ovvio, proprio in questi prossimi giorni Baroni darà una base alla formazione cui poi alternare i singoli calciatori sulla scorta delle indicazioni del momento.

Il tifoso, come sempre affamata di novità, ora si pone questo quesito: quale sarà il Lecce base?

Di seguito cercherò di dare una risposta cercando di avvicinarmi al modo di vedere del mister.

In porta, senza ombra di dubbi, il Lecce schiererà Gabriel, con Blebe pronto a subentrare; in difesa Calabresi, ormai prossimo alla forma migliore, sarà il difensore di destra con il giovane Gendrey alle spalle sulla fascia contrapposta sarà Barreca a partire come primo con alle spalle Gallo (ora impegnato con la Under 21) e Vera pronti a cogliere eventuali cali di condizione; come centrali c’è una bella lotta ma credo che con Tuia certo giocherà per il momento Lucioni ma appena Dermaku sarà pronto la coppia sarà costituita dall’ex beneventano e dall’ex parmense con Meccariello in agguato per dare anche lui una mano. Passando alla mediana che Baroni vede composta da tre elementi, ci sono due certezze ovvero Majer e Hjulmand mentre per la terza maglia se la giocheranno Blin (che ieri ha ripreso col gruppo) Bjorghengren, Helgason, Listkowski  con scelta determinata dalle funzioni che il tecnico vorrà attribuire.

Per l’attacco c’ molta varietà sugli esterni con Coda e Rodriguez designati come punte centrali da scambiarsi per confondere le idee agli avversari. Dicevo varietà sugli esterni perché per due maglie Baroni potrà scegliere tra Di Mariano, Listowski (citato anche tra i centrocampisti), Olivieri, Paganini, Strefezza con quest’ultimo e Di Mariano sulla prima linea di un’ipotetica griglia di partenza.

Per compendiare questo il Lecce a conclusione del mercato:

Gabriel, Calabresi, Tuia, Dermaku, Barreca; Majer, Hjulmand (Blin) Gargiulo Di Mariano, Coda, Strefezza,

a disposizione:

Bleve, Gendrey, Lucioni, Bjarnason (Meccariello), Gallo (Vera); Helgason, Bjorkengren, Listowski; Paganini, Rodriguez, Olivieri.

Un bel rompicapo per Baroni ma sono certo ne sarà ben lieto così come sono sicuro che saprà districarsi in maniera egregia.

Ernesto Luciani

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment