HomeCronaca e AttualitàIL MUSEO CASTROMEDIANO SCOPERTO DAI LECCESI IN OCCASIONE DELLA VACCINAZIONE ANTICOVID

IL MUSEO CASTROMEDIANO SCOPERTO DAI LECCESI IN OCCASIONE DELLA VACCINAZIONE ANTICOVID

IL MUSEO CASTROMEDIANO SCOPERTO DAI LECCESI IN OCCASIONE DELLA VACCINAZIONE ANTICOVID

In occasione della Giornata del contemporaneo promossa da A.M.A.C.I. – Associazione musei d’arte contemporanea italiani

11 dicembre, ore 10 – Auditorium del Museo Castromediano di Lecce

Se la vita rinasce dalla bellezza

L’esperienza del centro di vaccinazione nel Museo Castromediano

per la prima volta operatori museali e personale sanitario, insieme, per riflettere su un’esperienza virtuosa

Con la speciale partecipazione di Maresca Compagna, presidente ICOM Italia

Interventi

Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia

Luigi De Luca, direttore del Museo Castromediano, Lecce

Caterina Greco, direttrice Museo Salinas, Palermo

Alberto Fedele, direttore del Dipartimento di prevenzione, ASL Lecce

Sonia Giausa, comunicazione e informazione istituzionale, ASL Lecce

Maresca Compagna, presidente ICOM – International council of museums – Italia

Luigino Sergio, Sanità Service

Aldo Patruno, direttore generale dipartimento turismo, economia della cultura, valorizzazione del territorio, Regione Puglia

Hanno provato un grande stupore i 45.000 cittadini salentini che per la prima volta hanno “scoperto” il Museo Castromediano e le sue collezioni recandosi qui per vaccinarsi, ci spinge a credere ancor di più al ruolo di “luogo di cura” (della cultura e dei percorsi individuali di sensibilità) del museo, inteso proprio come luogo di riflessione e spazio per indagare le nostre stesse radici e quindi il nostro futuro.

Si è trattato di un’esperienza coerente con il ruolo che il Castromediano si è ritagliato nel contesto sociale e culturale del Salento e della Puglia: un’esperienza frutto della stretta collaborazione tra il Dipartimento Cultura della Regione Puglia e le autorità sanitarie.

Da lunedì 6 dicembre 2021 l’hub vaccinale ha riaperto i battenti accogliendo i cittadini ancora una volta a stretto contatto con i reperti archeologici, i polittici di scuola veneta e le opere d’arte contemporanea. Perciò siamo tutti invitati a riflettere su questa esperienza ancora in progress, sul ruolo attuale dei musei sul fronte dell’emergenza sanitaria e delle necessità sociali che il presente impone. Il convegno in agenda per sabato 11 dicembre contribuirà a esprimere un pensiero sistematico sul senso di ciò che è accaduto nel museo, di come i cittadini abbiano vissuto questa esperienza insieme sanitaria e culturale e di come anche i musei archeologici siano chiamati a giocare un loro ruolo rispetto alle sfide della presente.

Non è un caso che questo appuntamento rientri nella Giornata del Contemporaneo, il grande evento annuale, promosso da AMACI con il sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, dedicato all’arte del nostro tempo e al suo pubblico. Per la diciassettesima edizione, sabato 11 dicembre 2021, i 24 Musei AMACI e realtà quali musei, fondazioni, istituzioni pubbliche e private, gallerie, associazioni, studi e spazi d’artista, aprono gratuitamente al pubblico i loro spazi per celebrare l’arte contemporanea tramite un programma multiforme che coinvolge non solo le grandi città, ma anche i centri più piccoli, da sempre molto attivi. AMACI vuole, con forza e in un solo giorno, evidenziare l’importante funzione che il contemporaneo svolge nello sviluppo culturale, sociale ed economico del nostro Paese.

ASL Lecce, con il Museo Castromediano, è stata premiata nel concorso nazionale Smartphone d’Oro dell’Associazione PaSocial, il primo premio italiano assegnato alle migliori esperienze di comunicazione e informazione pubblica digitale. Tra i 61 video di Istituzioni candidate al Premio, il Video https://fb.watch/93RSYtaldw/ è stato il più apprezzato e votato su Facebook, Instagram e LinkedIn.

In occasione del convegno sarà proiettato il video concepito da Scirocco Film.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment