Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportNARDÒ; FOGLIA MANZILLO ALLA PRIMA SULLA PANCHINA DEI GRANATA

NARDÒ; FOGLIA MANZILLO ALLA PRIMA SULLA PANCHINA DEI GRANATA

NARDÒ; FOGLIA MANZILLO ALLA PRIMA SULLA PANCHINA DEI GRANATA

ANTONIO FIORE MANZILLO NARDO'

Il tecnico campano ieri pomeriggio, presso la sala stampa “E. D’Elia” si è ufficialmente presentato. “L’anno scorso era una situazione più complicata a Serpentara – ha esordito – il mercato era chiuso e abbiamo tirato avanti sino a dicembre, per poi fare quel che abbiamo fatto. Arrivo a Nardò, invece, con due sole partite disputate e pertanto c’è tutto il tempo per rimediare e ci sono ancora possibilità per aggiustare la squadra. Da un punto di vista tecnico, quindi, la situazione è migliore ma lo stesso non si può dire sul piano ambientale. A Serpentara laSerie D era un lusso, qui no e le pressioni sono maggiori. Ma sia la società che i calciatori hanno cercato di mettermi a mio agio, l’impatto è stato ottimo”.

“Ho notato che la squadra è frastornata – ha aggiunto Foglia Manzillo – ma ci siamo allenati con intensità. Tuttavia un conto è l’allenamento del venerdì, un altro la partita della domenica. Prima di esprimere giudizi, quindi, vediamo cosa accadrà col Bisceglie. Una serie di concause hanno fatto sì che il Nardò arrivasse in questa situazione ed è chiaro che quando le cose non vanno per il verso giusto non si possono cambiare venticinque calciatori, a pagare è l’allenatore. E comunque in campo ci vanno i calciatori, nel bene e nel male, le colpe vanno divise. Credo di aver compreso i problemi: alcuni possono essere risolti subito, per altri ci vorrà più tempo”.

Sulle precedenti prove fornite dal Nardò il neo tecnico ha detto:“Nelle prime due sconfitte sono emersi più limiti tecnici che caratteriali. Col Ciampino si è andati sotto ma le partite si possono anche recuperare, poi l’espulsione di Carrozza ha compromesso tutto; ad Anzio, invece, incassato il primo gol la squadra si è sciolta. Però, non possiamo dire che questa squadra non ha carattere. I limiti? Siamo pochini, è abbastanza semplice intuire come questa squadra scenderà in campo. Tuttavia siamo pochi ma buoni: abbiamo i migliori senior della categoria, per il discorso under occorre chiudere il cerchio”.

Per la sfida contro il Bisceglie: “È una partita molto sentita, sarei bugiardo a dire che è una gara come le altre. Giochiamo contro la favorita numero uno per vincere il campionato. Non partiamo battuti, giochiamo in casa e i ragazzi stanno bene. Non mi sembra che il Bisceglie in queste due prime uscite abbia schiantato gli avversari, i problemi ce li hanno tutti. Sappiamo che per noi sarà difficile – conclude Foglia Manzillo – ma altrettanto lo sarà per i nerazzurri”.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment