Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomePoliticaNARDÒ: REDDITO DI CITTADINANZA, VIA AI PROGETTI PER I BENEFICIARI DELLA MISURA

NARDÒ: REDDITO DI CITTADINANZA, VIA AI PROGETTI PER I BENEFICIARI DELLA MISURA

NARDÒ: REDDITO DI CITTADINANZA, VIA AI PROGETTI PER I BENEFICIARI DELLA MISURA

C’è tempo sino al 1° aprile per le domande di enti pubblici e soggetti del Terzo Settore

C’è tempo sino al 1° aprile per le domande di enti pubblici e soggetti del Terzo Settore interessati a realizzare progetti utili alla collettività (PUC) in favore dei beneficiari del reddito di cittadinanza. L’Ambito Territoriale Sociale n. 3 ha pubblicato l’avviso pubblico (sul link) http://pianodizona.nardo.puglia.it/) per dare vita a un sistema interistituzionale integrato, pubblico-privato, nei comuni dell’Ambito (Nardò, Copertino, Galatone, Leverano, Porto Cesareo e Seclì), e quindi per creare un catalogo dei PUC da offrire ai beneficiari della misura.

I soggetti a cui è rivolto l’avviso sono enti pubblici, aziende di servizi alla persona, istituti scolastici pubblici di ogni ordine e grado, organizzazioni del Terzo Settore, società cooperative e loro consorzi, fondazioni di diritto privato, enti religiosi, organizzazioni di volontariato, organizzazioni di promozione sociale e altri enti di carattere privato, diversi dalle società, costituiti per il perseguimento senza scopi di lucro di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale.

La domanda di partecipazione dovrà pervenire entro le ore 12 di mercoledì 1° aprile a mezzo PEC all’indirizzo protocollo@pecnardo.it  oppure in busta chiusa, a mano o a mezzo posta, al seguente indirizzo: piazza Cesare Battisti n.1, 73048 Nardò (LE). Sulla busta o nell’oggetto della PEC dovrà essere riportata la seguente dicitura: “Manifestazione di interesse per la costituzione di un elenco di Enti Pubblici e del Terzo Settore per la creazione del catalogo dei PUC”.

Al link http://bit.ly/2TsD67p  è disponibile il testo completo dell’avviso pubblico.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment