Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàNEG-AZIONE MAPPATURA RURALE SALENTINA

NEG-AZIONE MAPPATURA RURALE SALENTINA

NEG-AZIONE MAPPATURA RURALE SALENTINA

In occasione della mobilitazione “Il Salento brucia” il gruppo “Salviamo gli Ulivi del Salento” lancia “NEG-AZIONE” un progetto collettivo e partecipato di mappatura visiva delle aree rurali salentine ferite da disseccamento degli ulivi, abbandono e incendi, ma anche caratterizzate, negli ultimi anni, da aree di resilienza, con l’attuazione di progetti di rigenerazione degli uliveti e delle terre. La CALL vuole spingere istituzioni e società civile a passare dalla Negazione del problema all’Azione, volta a cercare nuove soluzioni per la rigenerazione ecologica del paesaggio.

L’ulivo è stato per secoli l’anima del Salento e il cuore pulsante della cultura dei suoi abitanti. Nell’entroterra e lungo la costa, gli uliveti hanno intessuto nel tempo la trama visiva di un paesaggio di straordinaria bellezza. Negli ultimi dieci anni, una vasta parte di uliveti Salentini è diventata un’enorme distesa di tronchi e rami secchi, con una crescita esponenziale di incendi che mettono a rischio tutto l’ecosistema agro-ambientale circostante. Il paesaggio del Salento è stravolto, la fauna non trova più il suo habitat, i fragili equilibri tra città e campagna sono sempre più compromessi, la cultura degli abitanti è ferita nel profondo, i visitatori colti di sorpresa dalla desolazione.

Il processo in corso di desertificazione del territorio salentino non può più essere negato o sottovalutato. Il Salento brucia, le Istituzioni tacciono e la società civile sente l’urgenza di intervenire nella proposta politica di misure urgenti a tutela del territorio, nel design della ricostruzione ecologica del paesaggio, nella cura della cosa pubblica. La Terra è un bene collettivo, la cura della Terra un dovere di tutti.

Regolamento

  • Chi può partecipare: fotografi professionisti e amatoriali disponibili a contribuire a titolo volontario e gratuito alla mappatura
  • Materiale che si può condividere: foto; riprese aeree con drone (foto o video)
  • Localizzazione delle foto o dei video: province di Lecce, Brindisi e Taranto
  • Categorie: a) Uliveti colpiti dal disseccamento; b) Uliveti colpiti da incendi c) Ulivi e uliveti resilienti (ripresa vegetativa spontanea); d) Ulivi interessati da progetti di cura e rigenerazione; e) Reimpianti di ulivi
  • Informazioni richieste: data e localizzazione della foto (attiva la funzione geo-tag/localizzazione quando scatti la foto); nome e contatti di chi sta realizzando progetti di cura e rigenerazione (per la categoria d).
  • Formato raccomandato immagine: .jpeg, jpg o png
  • Invio della foto: inviare le foto o video all’indirizzo salviamogliulividelsalento@gmail.com(dimensione massima allegati 20 Mb)
  • Liberatoria: i partecipanti autorizzano l’uso gratuito e senza alcuna finalità commerciale delle foto inviate.

Le foto confluiranno in una mappa visiva geolocalizzata consultabile gratuitamente.

Un’iniziativa del gruppo Salviamo gli Ulivi del Salento

Mail: salviamogliulividelsalento@gmail.com

Firma e diffondi la nostra petizione per un Piano straordinario di rigenerazione ecologica e paesaggistica del Salento, su change.org a questo indirizzo: http://chng.it/ZWw8PyGq

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment