Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportNEL LECCE PER DOMENICA SOLO PROBLEMI DI “SCELTE”

NEL LECCE PER DOMENICA SOLO PROBLEMI DI “SCELTE”

NEL LECCE PER DOMENICA SOLO PROBLEMI DI “SCELTE”

SI avvicina il giorno della sfida col Cosenza e Corini sta studiando i suoi in modo tale da poter poi decidere con quale formazione affrontare un avversario che ha come caratteristica quella del non mollare mai. È bene tener presente che la squadra calabrese ben costruita dal leccese Trinchera, detiene il record dei recuperi – ben otto volte – risalendo da una situazione di svantaggio al pareggio dell’incontro; il Lecce del resto ne ha già subito le conseguenze nella gara di andata quando in vantaggio con Coda i giallorossi si fecero rimontare e la gara terminò 1-1.

Tenendo conto che da qui alla fine della prima fase del calendario (regular season) mancano meno di tre mesi, il Lecce deve darsi una regolata e puntare con decisione a recuperare quello svantaggio di quattro punti che lo separano dalla seconda poltrona utile per la promozione diretta; non si dovesse riuscire nell’intento si deve tentate perlomeno di raggiungere una posizione in classifica tale da evitare il primo turno dei play off.

Per tornare al presente vediamola situazione all’interno del gruppo. Da quanto verificato nell’ultima giornata di allenamento l’infermeria si è di molto assottigliata con Dermaku e Tachitsidis  che hanno svolto lavoro differenziato mentre Calderoni, Listkowski, Mancosu e Paganini hanno lavorato con il gruppo inizialmente per poi proseguire con un lavoro personalizzato.

Evidente che dallo stato di forma, soprattutto di capitan Mancosu, dipendano le scelte che l’allenatore farà. Poter contare su un Mancosu in buone condizioni sarà un vantaggio anche se Corini si sente ben coperto sia dalla prestazione di Hernandez come tre quartista, quanto del possibile recupero di Listkowski per lo stesso ruolo. Quasi certa, invece, la conferma di Gallo come esterno basso sinistro e Rodriguez con prima punta con Coda suggeritore del giovane collega. In conclusione per Corini questa settimana mi sembra che il problema sia di abbondanza ma di questo tipo di rebus ogni allenatore sarebbe ben felice di averne.

Credo che all’inizio della partita il Lecce sarà molto vicino a quello di domenica scorsa nell’attuazione di un vecchio adagio “squadra che vince non si tocca”

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment