Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàNON ADEMPIE ALLA DETENZIONE DOMICILIARE, PREGIUDICATO DELLA ZONA RITORNA IN CARCERE.

NON ADEMPIE ALLA DETENZIONE DOMICILIARE, PREGIUDICATO DELLA ZONA RITORNA IN CARCERE.

NON ADEMPIE ALLA DETENZIONE DOMICILIARE, PREGIUDICATO DELLA ZONA RITORNA IN CARCERE.

CARABINIERI

Nella giornata di ieri i militari della Stazione di Squinzano hanno eseguito un’ordinanza di aggravamento della misura degli arresti domiciliari nei confronti del noto pregiudicato della zona, Stippelli Vincenzo, classe ‘78, soggetto conosciuto alle forze di Polizia, poiché facente parete del gruppo criminale egemone nell’area squinzanese prima che lo stesso fosse smantellato da operazioni condotte da personale dell’Arma nel 2014, e pertanto già gravato di precedenti per 416 bis cp.

La misura di aggravamento, nasce dalle ripetute e continue violazioni degli obblighi connessi al beneficio degli arresti domiciliari; mancanze queste più volte certificate e cristallizzate in informative prodotte dal personale della locale Stazione Carabinieri. Difatti il medesimo più volte era stato sorpreso presso la propria abitazione in compagnia di altri pregiudicati della zona e non facenti parte del suo nucleo famigliare;  inoltre lo stesso, approfittando delle ore di permesso concessegli, ha più volte avvicinato un imprenditore della zona con continue e pressanti richieste di denaro, con modalità estorsive. Pertanto, a seguito delle citate segnalazioni all’Autorità Giudiziaria leccese, veniva emessa l’ordinanza con la quale si disponeva per il pregiudicato il ripristino della pena detentiva in carcere.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment