Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàNOTA COORDINAMENTO PROVINCIALE PD DICHIARAZIONI DOTT. MARUCCIA

NOTA COORDINAMENTO PROVINCIALE PD DICHIARAZIONI DOTT. MARUCCIA

NOTA COORDINAMENTO PROVINCIALE PD DICHIARAZIONI DOTT. MARUCCIA

antonio maruccia

“Ci hanno molto colpito le dichiarazioni del Procuratore generale della Corte d’Appello, dott. Antonio Maruccia rese durante l’inaugurazione dell’anno giudiziario.

In particolare non abbiamo  potuto non notare il riferimento alla necessità di fare le indagini sui reati contro la pubblica amministrazione ed in particolare sulla corruzione, cosi come l’invito rivolto ai Pubblici Ministeri sul rispetto dei tempi delle indagini preliminari su materie relative “all’espressione della volontà popolare ed alle rappresentanze dei cittadini”.

Sono anni che il PD attende di sapere cosa ne è dell’indagine sugli alloggi popolari sulla cui gestione abbiamo presentato un apposito esposto.

 

Vi  sono state ipotesi di voto di scambio? Di Corruzione? Di abuso di ufficio? Sono stati commessi altri reati?

Non vi è alcun dubbio che il garantismo deve guidare l’operato di tutti noi; ma se ciò è vero è altrettanto vero che l’opinione pubblica ha il diritto di sapere che fine hanno fatto le indagini sui reati ipotizzati che ricordo erano associazione per delinquere, corruzione, abuso d’ufficio, falsità materiale e ideologica, e truffa aggravata.

Auguriamo a tutti di essere scagionati, ma che a distanza di anni non si sia saputo nulla di quella indagine ed anzi, la Giunta Perrone – come nel 2012 – ha pubblicato il nuovo  bando ERP prima della campagna elettorale con oltre 600 domande presentate, sono fatti che fanno riflettere perché ripropongono lo stesso schema alla base dei comportamenti discutibili di possibili intrecci con la criminalità organizzata sui quali abbiamo richiamato l’attenzione sia del Prefetto che della stessa Commissione parlamentare Antimafia.

Non vorremmo che il ritardo accumulato divenga cronico ed anzi, si decida di non intervenire perché tra pochissimo inizierà la campagna elettorale e bisogna evitare di influenzare l’elettorato.

Riteniamo invece che l’elettorato dovrebbe essere rassicurato sul fatto – se vi sono stati comportamenti illeciti – che i loro autori non parteciperanno alla prossima campagna elettorale oppure – se non ve ne sono stati – che le persone accusate e poi scagionate possano camminare a testa alta durante  la ormai imminente campagna elettorale”.

Coordinamento Provinciale PD – Lecce

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment