Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportCHI SONO I NOVE/DIECI PARTENTI FRA I GIALLOROSSI: ECCO I POSSIBILI NOMI

CHI SONO I NOVE/DIECI PARTENTI FRA I GIALLOROSSI: ECCO I POSSIBILI NOMI

CHI SONO I NOVE/DIECI PARTENTI FRA I GIALLOROSSI: ECCO I POSSIBILI NOMI

Nel corso della conferenza stampa per la presentazione di Alessandro Tuia, il direttore Corvino ha dichiarato che, per sfoltire i quadri, e rendere meno pesante sul bilancio il costo della gestione per quanto riguarda stipendi ai calciatori, è necessario procedere alla cessione di nove dieci elementi che per più motivi non sono più interessanti per il Lecce come squadra/società. Salvo il nome di Maselli, destinato ad andare in prestito per maturare esperienza diretta sul campo, Corvino non ha fatto nomi pur indicando i ruoli che ricoprono quegli atleti interessati al provvedimento ed a cui (o ai loro agenti) è già stata comunicata la decisione della società.

A leggere tra le righe si potrebbe dedurre che Marco Mancosu sarà ancora un giallorosso a disposzione di Baroni non certo nel ruolo di trequartista che nel 4-3-3 che vuole il tecnico non esiste, ma eventualmente riciclandosi come mezz’ala pronto ad inserirsi nelle manovre d’attacco.

Leggendo la lista dei convocati per il pre ritiro, in corso ad Acaya, credo di poter individuare i nomi dei giocatori che Corvino, d’accordo con Baroni, intende cedere quando a fine “Europei” il mercato avrà una decisa accelerazione.

Il portiere mi sembra ovvio sarà Mauro VIGORITO;

Tre sarebbero i marcatori da cedere e credo saranno:  Biagio MECCARIELLO, Ilario MONTERISI, Davide RICCARDI,

Per i quattro esterni bassi li avrei individuati in: Romario BENZAR, Marco CALDERONI, Roberto PIERNO e Brayan VERA

Per quanto riguarda il centrocampista da cedere, l’unico nome fatto da Corvino, è Sergio MASELLI che andrà in prestito per fare esperienza; destino che credo spetterà anche a Monterisi e Pierno che si sono messi in bella evidenza con la Primavera del Lecce e con il Catanzaro in Serie C.

Più difficile, anche se fra un numero ridotto di calciatori, la scelta per l’esterno offensivo e per l’attaccante. Personalmente credo che sarà solo un elemento a lasciare la squadra e potrebbe essere Mattia FELICI che potrebbe essere disponibile solo a settembre. Certo come esterno c’è anche PAGANINI ma per lui c’è la carta della già vissuta esperienza diretta con Baroni, quindi chissà.

A noi non resta che attendere fiduciosi nella speranza di sapere prima quelli che saranno i nuovi che ancora mancano all’appello anche se per l’esterno basso di destra oltre al ventilato ritorno di MAGGIO c’è una voce sempre più insistente che riguarda Alessandro SALVI svincolato dal Frosinone.

La sua carriera parla da sé: dopo l’apprendistato in C stagioni d’alto livello a Cittadella, Palermo e Frosinone. Dai frusinati è stato acquistato ed annunciato come gran colpo, riuscendo però solo a sfiorare la A due stagioni fa.

il Lecce dovesse decidere per tesserare Salvi, dovrebbe superare la concorrenza di Perugia e Cittadella.

Eugenio Luciani

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment