Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàNOVOLI: FESTA DELLA VITE: DOMENICA 12 DICEMBRE TORNA IL TRADIZIONALE APPUNTAMENTO

NOVOLI: FESTA DELLA VITE: DOMENICA 12 DICEMBRE TORNA IL TRADIZIONALE APPUNTAMENTO

NOVOLI: FESTA DELLA VITE: DOMENICA 12 DICEMBRE TORNA IL TRADIZIONALE APPUNTAMENTO

con la cerimonia di posa della prima fascina della Fòcara 2022

A Novoli si respira già aria di “Fòcara”. Domenica 12 dicembre, dopo un anno di stop dovuto all’emergenza covid, torna uno degli appuntamenti più attesi dalla popolazione novolese e salentina, la “Festa della vite”. Una ricorrenza molto sentita che, con la posa della prima fascina della Fòcara, segna l’inizio dei lavori per la costruzione del falò più grande del bacino del Mediterraneo, realizzato in onore di San Antonio Abate e che verrà poi acceso il 16 gennaio 2022.

La “Festa della vite” si apre con la scenografica rappresentazione degli Sbandieratori di Oria che, in corteo, sfileranno per le strade di Novoli partendo alle 10.30 da Piazza Stazione, per arrivare in Piazza Tito Schipa intorno alle 11.00, dove prenderà il via una spettacolare esibizione cavalleresca con la partecipazione della “Tenuta Quattru Pizzure” e dell’associazione “Crazy Horse” di Carmiano. A seguire, alle 12.00, l’associazione culturale “Viva Mente” renderà omaggio a Dante Alighieri mettendo in scena la rappresentazione dal titolo “Nel settecentenario dantesco: dalla metafora del fuoco alla sacralità della vite”.

Alle 12.15, sempre in Piazza Tito Schipa, il momento clou della festa: la benedizione della prima “fascina” di vite da parte del parroco Don Luigi Lezzi e la successiva cerimonia di posa che darà il via ufficiale alla costruzione della grande pira; nei giorni a seguire, infatti, i tralci di vite verranno accatastati con le tradizionali tecniche tramandate di generazione in generazione, in attesa dell’accensione del 16 gennaio. I festeggiamenti di domenica 12 dicembre si chiuderanno con lo spettacolo di danza coreografato dal Centro Danza “Il Sogno” di Bianca Milli.

Nel corso dell’evento, l’amministrazione comunale di Novoli consegnerà un riconoscimento alla pasticceria novolese “Il Golosone” che ha conquistato nei giorni scorsi la medaglia di bronzo al campionato internazionale “Miglior panettone del mondo”, organizzato a Roma dalla Federazione internazionale di pasticceria, cioccolateria e gelateria.

“Finalmente ci siamo. Con la Festa della vite – afferma il sindaco di Novoli Marco de Luca – diamo il via alla costruzione della Fòcara, uno degli eventi più attesi del Salento che, attraverso il potere, il fascino e la magia del fuoco attrae da sempre tutti, grandi e piccoli. Si inizia, come accade ogni anno, con quella che da sempre è considerata la prima tappa dei festeggiamenti in onore di Sant’Antonio Abate, la cerimonia di benedizione della prima fascina di vite, simbolo di un nuovo inizio e di ripartenza, oggi più che mai, dopo l’emergenza legata alla pandemia”.

“È con grande entusiasmo e spirito propositivo – sottolinea l’assessore alla Cultura, Sabrina Spedicato –  che diamo avvio alle celebrazioni del nostro patrono Sant’Antonio Abate per mezzo della tradizionale Festa della vite che culminerà con la benedizione di Don Luigi Lezzi, parroco della parrocchia S.Antonio Abate. Un evento, atteso da tempo dai nostri concittadini, che è stato organizzato grazie alla preziosa collaborazione del Comitato Festa a cui vanno i miei ringraziamenti. Ai novolesi e a tutti i pellegrini che onorano S. Antonio Abate, porgo un sentito invito a presenziare numerosi”.

“Esprimo grande soddisfazione – dichiara l’assessore Giovanni D’ambrosio, con delega all’Associazionismo e al Volontariato – per il coinvolgimento, nell’organizzazione dell’evento, del Comitato Festa Sant’Antonio Abate e di numerose associazioni che hanno contribuito alla realizzazione dell’edizione 2021 della Festa della vite, ognuna con le proprie peculiarità. Come sempre accade il lavoro di squadra premia e favorisce la riuscita dell’evento”.

“Con la Festa della vite – affermano dal Comitato Festa Sant’Antonio Abate – ha inizio la costruzione della Fòcara che noi realizziamo a nome di tutta la cittadinanza e in onore di Sant’Antonio Abate, patrono e protettore di Novoli. La costruzione della “Fòcara” è una tradizione che si tramanda ormai da oltre un secolo: il lavoro inizia con la raccolta dei tralci, prosegue con la legatura delle fascine e culmina, in Piazza Tito Schipa, con le operazioni di costruzione del falò. Negli anni scorsi la pira ha assunto diverse forme, quest’anno sarà costruita a tre piani con struttura piramidale”.

La “Festa della vite” 2021 è organizzata dal Comune di Novoli, in collaborazione con la Regione Puglia, l’Unione dei Comuni del Nord Salento, il Comitato Festa Sant’Antonio Abate, la Pro Loco di Novoli, la Parrocchia di Sant’Antonio Abate, il Gal Valle della Cupa, l’Associazione Sport Equestre Ippoterapia e l’Associazione Crazy Horse Carmiano.

L’evento si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti-covid in vigore.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment