Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportOGGI BARONI POTREBBE DARE QUALCHE SEGNALE DELLE PROPRIE SCELTE

OGGI BARONI POTREBBE DARE QUALCHE SEGNALE DELLE PROPRIE SCELTE

OGGI BARONI POTREBBE DARE QUALCHE SEGNALE DELLE PROPRIE SCELTE

Alla presenza del Presidente e del Direttore dell’area tecnica la squadra affronta il Rovereto e si vedranno all’opera anche Helgason (al posto di Blin) e l’esordio stagionale di Listkowski nel trio d’attacco

Oggi alle 17 contro il Rovereto, il Lecce ritorna in campo per la seconda amichevole di questo ritiro in Trentino ed alla partita ci saranno due spettatori d’eccezione, quanto mai interessati alle gesta dei giallorossi vecchi e  nuovi per capire dove e come intervenire, poi, con altre operazioni di mercato in entrata ma anche in uscita.

Già perché, come ho già scritto ieri, le decisioni prese a tavolino ragionando sulla scorta di dati ormai trascorsi e su possibilità di mercato ancora da sondare, ci è fatti un’idea su chi doveva restare e chi poteva andare. Poi il campo può proporre altre soluzioni o confermare quelle idee maturate sulla carta.

Di sicuro il ruolo che sarà più seguito ed osservato sia oggi che nel prossimo impegno di sabato 24 contro il Legnago, formazione che milita in serie C, dal Direttore Corvino è quello di esterno basso di destra. In questo ruolo nel galoppo d’allenamento precedente Baroni ha utilizzato nel primo tempo Benzar che però risulta essere tra i candidati partenti e poi Pierno che, a giorni, raggiungerà i nuovi compagni della Virtus Francavilla dato che pare conclusa la trattativa per una sua cessione in prestito.

Quale difensore di fascia destra potrebbe essere impiegato Zuta, una sorta di jolly difensivo, oppure Meccariello o ancora Pisacane ma mentre per il primo si tratterebbe di un adattamento per i secondi bisogna attendere la conclusione del mercato. I due, infatti, potrebbe essere attori di qualche operazione

E quindi non far più parte del gruppo, come nelle intenzioni iniziali almeno uno dovrebbe essere ceduto ed allora sarà necessario coprire il buco con qualche nuovo innesto.

Del resto anche nel campo degli esterni alti ci sarà bisogno di fare ancora qualche intervento. Dopo l’arrivo di Olivieri e l’inserimento di Milli tra i grandi si spera in un totale recupero da parte Listkowski c’è da annotare il felice stato di forma di Paganini e tra la conferma di un calciatore già tesserato e l’acquisto di uno nuovo mi pare che la scelta propende naturalmente per la prima scelta.

Sempre a proposito di esterni alti c’è da registrare un possibile ritorno di fiamma per Garritano che, in virtù delle vicissitudini che sta passando il Chievo Verona, a giorni potrebbe essere uno “svincolato”.

Saltando la barriera dei due milioni di euro chiesti dalla società veneta la trattativa potrebbe essere felicemente conclusa anche se bisogna tener conto che al calciatore sono interessate molte società di A e di B. Oviamente se dovesse arrivare Garritano verrebbe meno qualsiasi interesse per Pizzini che tra l’altro si avvicina sempre di più al Velez, restando in Argentina.

Ernesto Luciani

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment