Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCUCINAOGGI IN CUCINA – La ricetta del giorno proposta da lecceoggi

OGGI IN CUCINA – La ricetta del giorno proposta da lecceoggi

OGGI IN CUCINA – La ricetta del giorno proposta da lecceoggi

FUNGHI RIPIENI DI ORZO E FARRO AL FORNO

Ingredienti per quattro persone:

Funghi grandi 8, orzo e farro lessati 580 gr, parmigiano 3 cucchiai, formaggio latteria 60 gr, olio evo 1 cucchiaio, aglio 1 spicchio, noce moscata 1 pizzico, rosmarino 1 rametto, funghi secchi 15 gr, pangrattato, sale e pepe q.b.

Preparazione:

Mettete a bagno i funghi secchi per almeno mezz’ora. Pulite i funghi freschi e svuotateli per far posto al ripieno (ma non buttate nulla). Scolate i funghi secchi dalla loro acqua (non buttatela) e tagliateli a pezzettini. Scaldare l’olio in una padella con lo spicchio d’aglio, unire i funghi secchi e l’interno dei funghi freschi. Aggiungete un poco d’acqua di ammollo dei funghi secchi (filtrata) e fate cuocere per 10 minuti circa. In una ciotola, mescolate il farro, l’orzo, i funghi cotti, le spezie, il sale e due cucchiai di parmigiano. Tagliate il formaggio a dadini e unitelo al composto. Sistemate i funghi in una teglia con carta da forno, salateli e riempiteli con il composto. Spargete in superficie del pangrattato e il rimanente parmigiano. Aggiungete un filo d’olio, il rosmarino e infornate a 200 gradi per circa 20 minuti.

Nota:  funghi ripieni al forno, con orzo e farro, possono essere un primo piatto ma anche un piatto unico, visto che contengono tutti i nutrienti necessari.

Per realizzare questi funghi ripieni, al posto di orzo o farro, potete utilizzare anche il riso o altri cereali. Nel ripieno ho messo anche dei funghi secchi, perché il loro sapore intenso rende tutto più gustoso.

Io ho utilizzato il formaggio latteria perché avevo quello in casa, se non lo trovate, vanno bene anche altri formaggi tipo fontina, asiago o scamorza.

funghi contengono molte fibre, sali minerali come rame, ferro, selenio, potassio, vitamine del gruppo B, lisina, triptofano e antiossidanti, sono invece poveri di grassi e calorie.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment