Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàOSTUNI: SRADICATO NELLA NOTTE L’ALBERO INFETTO DA XYLELLA

OSTUNI: SRADICATO NELLA NOTTE L’ALBERO INFETTO DA XYLELLA

OSTUNI: SRADICATO NELLA NOTTE L’ALBERO INFETTO DA XYLELLA

Protesta-Ostuni-Xyella-660x330

E’stata data immediata esecuzione, nel corso della notte, all’ordinanza di eradicazione dell’Ulivo colpito da Xylella fastidiosa, individuato nei giorni scorsi in una stazione di servizio tra Rosa Marina e Monticelli di Ostuni. La scoperta era stata effettuata nell’ambito di campionamenti disposti dall’ufficio Fitosanitario della Regione Puglia e effettuati dai tecnici Arif. Il 20 ottobre era stata firmata l’ordinanza di eradicazione dell’albero malato e delle piante ospiti di xylella nel raggio di cento metri, così come impongono le norme comunitarie.

Nei giorni scorsi alcuni ambientalisti hanno effettuato manifestazioni di protesta nell’area di servizio, nei pressi dell’Ulivo, che era stato preventivamente incappucciato e sottoposto a trattamenti fitosanitari preliminari al taglio. Inoltre i carabinieri, su disposizione del sostituto procuratore di Brindisi Antonio Costanini, hanno eseguito accertamenti sulla pianta, ascoltando il proprietario dell’area di servizio, per cercare di ricostruire le modalità del contagio.

L’abbattimento della pianta, e di quelle analoghe che si trovano nel raggio di cento metri, per lo più ulivi di piccole dimensioni, oltre che degli oleandri che costeggiano la statale Brindisi-Bari e la complanare, era stato disposto dalla Regione Puglia il 20 ottobre scorso con ordinanza notificata al proprietario, che ha eseguito le disposizioni la scorsa notte. Sull’albero i carabinieri di Brindisi avevano eseguito accertamenti su delega del pm Antonio Costantini, nell’ambito dell’inchiesta della procura di Brindisi che si occupa della diffusione del batterio, e in particolar modo delle modalità di smaltimento dei residui della potatura e dei tagli.

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment