Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeSportPARTENZA IN SALITA PER IL LECCE MA CORINI RASSICURA TUTTI

PARTENZA IN SALITA PER IL LECCE MA CORINI RASSICURA TUTTI

PARTENZA IN SALITA PER IL LECCE MA CORINI RASSICURA TUTTI

Ormai alla effettiva partenza del novantunesimo torneo cadetto manca solo il fischio d’avvio emesso dall’arbitro a quella che sarà la èartita d’esordio di tutta la stagione: Brescia-Ascoli che verrà giocata venerdì 25. Mentre il Lecce scenderà in campo sabato, al “via del mare” contro il Pordenone.

Ieri a Pisa è stato presentato il nuovo calendario e, se è vero che bisogna, in ogni caso, giocare contro tutti le altre diciannove avversarie, non si può non notare che per la nostra squadra, almeno sulla carta, si prospetta una partenza in salita.

Sul calendario il tecnico ha anche detto: “per recitare un ruolo importante in un campionato duro come il nostro devi giocare con lo stesso approccia alla gara in casa e fuori. Sarà importante vincere fuori casa”.

Nelle prime cinque giornate ben tre volte i giallorosssi dovranmo giocare lontani dalle mura amiche, seppur deserte, affrontando, dopo l’esordio casalingo contro il Pordenone, quarta classificata la scorsa stagione, due trasferte di seguito ad Ascoii, prima, ed a Brescia poi.

Si torna a casa alla “quarta” per poi viaggiare di nuovo in quel di Cosenza che rappresenta una delle trasferte meno lontane da raggiungere.

Già perché quest’anno, tenuto conto dell’allocazione regionale delle varie squadre il Lecce dovrà viaggiare per diciannove volte lungo lo Stivale dovendo il più delle volte località site nel Centro e Nord d’Italia.

Saranno un ulteriore problema da gestire i ben otto incontri infrasettimanali; per Corini che, in quelle settimane, dovrà dosare in maniera diversa il lavoro di routine; ma sarà superlavoro anche per il team manager Vino impegnato ad organizzare al meglio ogni trasferta.

Notizie dal mercato: Pantaleo Corvino, pronto a mettere nero su bianco per i contratti dell’esterno offensivo norvegese Aron Dønnum e dell’esterno difensivo svedese Leonard Zuta, è vicinissimo ad ingaggiare un nuovo elemento da consegnare a mister Corini per il suo centrocampo.

Si tratta di Liam Henderson, classe 1996, mezzala di proprietà dell’Hellas Verona. Su di lui sono forti gli interessamenti di altre squadre di B (Empoli su tutte), ma nelle ultime ore il Lecce avrebbe accelerato, compiendo un passo in avanti forse decisivo.

Nato a Livingston, in Scozzia, Henderson è un piede destro, dinamico, grintoso, dotato di prestanza fisica e bravo come incursore, oltre che nei tiri dalla distanza e a calciare le punizioni. E‘ cresciuto nelle giovanili del Celtic, squadra che poi lo ha fatto debuttare nel massimo campionato scozzese nel dicembre 2013. Con i biancoverdi ha vinto il campionato, collezionando in tutto 8 presenze e mettendo a segno una rete.

Nel marzo 2015 è passato in Norvegia, in prestito tra le fila del Rosenborg dove ha disputato 9 partite segnando tre volte.

Nel 2018 è sbarcato per la prima volta in Italia, acquistato dal Bari dove, nel giro di 6 mesi, si consacra grazie a 20 presenze e due reti realizzate. A fine stagione rimane svincolato dopo il fallimento dei galletti, ma si accasa all’Hellas Verona. In terra scaligera disputa due campionati, tra cui uno di Serie A, totalizzando in tutto 30 presenze e due gol.

Nel mercato di riparazione dello scorso campionato è passato in prestito all’Empoli, dove gioca regolarmente 16 partite, realizzando anche una rete. Vanta presenze in tutte le nazionali giovanili scozzesi dal novembre 2015 fino al marzo 2017, fino ad approdare nell’Under-21.

Itanto, l’U.S. Lecce comunica che il calciatore Mattia Felici ha sottoscritto un accordo fino alla stagione sportiva 2024/25. L’attaccante romano si allena stabilmente agli ordini di mister Corini nel ritiro dell’Acaya Golf Resort & SPA.

Ernesto Luciani

 

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment