Lecceoggi.com - Attualità, cronaca e curiosità in tempo reale dalla provincia di Lecce.
HomeCronaca e AttualitàPENSIONATO DI NARDÒ MUORE IN SALA D’ATTESA NELL’OSPEDALE DI COPERTINO

PENSIONATO DI NARDÒ MUORE IN SALA D’ATTESA NELL’OSPEDALE DI COPERTINO

PENSIONATO DI NARDÒ MUORE IN SALA D’ATTESA NELL’OSPEDALE DI COPERTINO

Un pensionato di Nardò, da poco dimesso dall’ospedale, si è sentito male ed è stato accompagnato in un altro nosocomio della zona. Gli addetti al pronto soccorso hanno cercato di prendergli la temperatura, come da norme anti-Covid, ma il termometro neanche la segna, per quanto l’uomo sta male ed è così che, Franco Lega, nemmeno sessant’anni, si siede in sala d’aspetto e lì muore dopo pochi istanti.

Un dramma per un uomo solo che è noto alle cronache per qualche intemperanza di troppo, consumata negli anni passati soprattutto nei confronti di esponenti delle forze dell’ordine e di funzionari pubblici. Ora i familiari vogliono vederci chiaro: sorella e nipote, infatti, hanno dato mandato all’avvocato di famiglia, che assiste da sempre i Lega, perché sia effettuata l’autopsia e per l’acquisizione delle cartelle mediche. L’avvocato Ezio Maria Tarantino è già al lavoro per questo motivo. La procura della Repubblica di Lecce ha già aperto un fascicolo sulla vicenda. I fatti, in base alle ricostruzioni effettuate dai familiari e riferite al legale, raccontano di diversi accessi dell’uomo all’ospedale di Gallipoli. I motivi per cui il pensionato richiedesse cure mediche sono da attribuire a forti dolori in tutto il corpo. Da quel che si sa Lega è stato sempre visitato e poi dimesso.

L’ultima chiamata, però, è stata al 118 anche se poi Lega ha chiesto ad un conoscente di essere accompagnato in ospedale, a Copertino. Lì è entrato con le sue gambe nel pronto soccorso. Come detto hanno provato a prendergli la temperatura, tentativo che non sarebbe riuscito, e poco dopo l’uomo è stato visto col capo riverso sulla sedia dove si era accomodato.

 

Condividi con:

redazione.lecceoggi@gmail.com

No Comments

Leave A Comment